Il sindaco di Gallarate Cassani: «Indagato forse, indignato di certo»

Sindaco Gallarate Cassani Indagato

GALLARATE – A dodici ore di distanza dalla notizia secondo cui Andrea Cassani, sindaco di Gallarate, sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati per l’inchiesta “Mensa dei poveri”, il primo cittadino leghista affida a un video i propri ringraziamenti per i numerosi messaggi di vicinanza e solidarietà ricevuti.

Chi mi conosce non crede alle calunnie

Non soltanto Cassani ha incassato il pieno sostegno del leader Matteo Salvini e una telefonata dal medesimo tenore di Giancarlo Giorgetti, ma anche molta gente comune ha voluto fargli sentire il proprio appoggio. «Fa piacere sapere – dice il sindaco – che chi mi conosce non crede minimamente alle calunnie che arrivano da qualcuno che evidentemente cerca solo di attenuare la propria posizione processuale. Spero in indagini rapidissime per dimostrare a tutti ciò di cui io ho già certezza: non ho mai turbato nessuna gara e, per chi conosce la vicenda, ciò avrebbe avuto anche poco senso».

INDAGATO… FORSEINDIGNATO… DI CERTOGrazie a tutti per i messaggi di vicinanza e solidarietà: fa piacere sapere che chi mi conosce non crede minimamente alle calunnie che arrivano da qualcuno che evidentemente cerca solo di attenuare la propria posizione processuale.Spero in indagini rapidissime per dimostrare a tutti ciò di cui io ho già certezza: non ho mai turbato nessuna gara e, per chi conosce la vicenda, ciò avrebbe avuto anche poco senso.#gallarate #cassanisindaco #malenonfarepauranonavere

Pubblicato da Andrea Cassani Sindaco su Martedì 12 novembre 2019

Sindaco Gallarate Cassani Indagato – MALPENSA24