Gallarate, l’amico evade lui aggredisce i poliziotti: un arresto e una denuncia

gallarate furto scuole marconi

GALLARATE – Uno finisce in carcere, l’altro denunciato a piede libero. Stranissima coppia quella pizzicata dagli agenti del commissariato di polizia di Stato di Gallarate. Il primo è evaso dai domiciliari. Il secondo, sbronzo al di là di ogni ragionevole dubbio, ha cercato di impedire ai poliziotti di arrestare l’amico.

Arrestato per evasione

Risultato: un arresto, a carico di un trentaseienne di Gallarate, e una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. Accade che i poliziotti sorprendono il trentaseienne dove non dovrebbe essere. Ovvero fuori casa. L’uomo è sottoposto al regime degli arresti domiciliari e dovrebbe stare al massimo sul proprio divano. Non certo in un bar a bere con l’amico di sempre. Il quale avrebbe ingollato parecchio alcol visto l’esito del controllo. Quando gli agenti hanno avvicinato il detenuto, poi arrestato per il reato di evasione, l’amico ubriaco ha dato in escandescenza. L’alcol certo ha giocato un ruolo decisamente importante nella reazione dell’uomo. Ma la sostanza non cambia.

Ubriaco denunciato per resistenza

Il gallaratese ha di fatto cercato, con insulti e spintoni, di impedire che l’amico evaso dai domiciliari fosse arrestato. Missione decisamente fallita. Non soltanto perché il trentaseienne è finito in manette e poi trasferito in carcere. Ma perché per lui, paladino di chi in quel bar non doveva esserci, è scattata una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

gallarate arresto denuncia – MALPENSA24