“Il tuo sorriso sempre tra noi”. L’ultimo saluto di Busto a Niccolò Sartoni

busto niccolò sartoni funerale basket

BUSTO ARSIZIO – “Il tuo sorriso sempre tra noi”. E ancora: “Ciao Nico. Il tuo Salento”. Due striscioni e tantissima gente per dare l’ultimo saluto all’Uomo Ragno, Niccolò Sartoni, giovane cestista del Basket Busto Arsizio, morto a soli 29 anni, sconfitto da un male incurabile contro cui combatteva da anni. Il funerale si è celebrato oggi, martedì 9 giugno, nella chiesa di Sacconago.

Occhi lucidi, gonfi di lacrime di dolore e commozione per la perdita di un giovane che ha lasciato nel ricordo di tutti quelli che l’hanno conosciuto il suo splendido sorriso quale segno indelebile. Come ha ricordato anche don Claudio nell’omelia: «Domenica la notizia della morte di Nicolò mi ha tagliato il fiato. Lo so che oggi la cosa è difficile, ma Dio ci sta chiedendo di tenere quell’immagine davvero azzeccata: un sorriso. Il sorriso che Niccolò ci ha lasciato e che col tempo ci ricorderà che è più forte la speranza del dolore».

Tanta gente. Pochi dentro la chiesa per via delle restrizioni da Covid e molti fuori sul sagrato e nel piazzale. Per stringersi attorno a questo ragazzo che sui campi da basket ha dimostrato di saper essere leader ma anche gregario e di avere talento, tanto da meritarsi il soprannome di Uomo Ragno. E la pallacanestro ritorna nelle parole del miglior amico di Niccolò: «Quante avventure potrei raccontare, storie di basket, ma anche la sua passione per la musica salentina. Tutte storie che quando le abbiamo vissute hanno strappato più di un sorriso, perché tu avevi la capacità di piacere sempre a tutti. E oggi tutti siamo qui per te». E quanto Niccolò Sartoni fosse ben voluto da amici e conoscenti lo dimostra anche la raccolta fondi di beneficenza lanciata in suo nome e che ha raccolto 20.000 euro.

busto saluto niccolò sartoni – MALPENSA24