Legnano, gli amari auguri della RSU Pensotti fallita quest’anno: «Dimenticati da tutti»

legnano pensotti fallimento disoccupati

LEGNANO – Trattiene a stento l’amarezza nell’augurare Buon Natale ai suoi ex colleghi. Franco Lizzi, ormai ex (come si firma) rappresentante sindacale RSU Pensotti FCL, affida a poche righe quello che, più di un biglietto di auguri, appare un amaro bilancio dell’anno che ha visto fallire e liquidare in pochi mesi una delle storiche aziende meccaniche di Legnano.

Venticinque i lavoratori rimasti in mezzo alla strada

«Anche se ormai ho appeso lo striscione della RSU al cancello – scrive Lizzi – voglio ricordare, visto che i politici legnanesi e i sindacati se li sono scordati, i lavoratori della Pensotti FCL che sono in mezzo alla strada (25 in tutto, nda). Pensotti FCL è fallita con un buco da 55,8 milioni di euro. Voglio ricordare agli imprenditori che hanno portato al fallimento la Pensotti FCL come passeranno il Natale i lavoratori senza un lavoro, lavoratori che hanno lavorato onestamente per loro come pure i fornitori rimasti intrappolati nel fallimento». La procedura per l’insinuazione dei creditori allo stato passivo dell’azienda è tuttora in corso, tra difficoltà e “sorprese”, presso la sezione fallimentare del Tribunale di Varese.

Lizzi: «Giudici vadano fino in fondo sulle circostanze della chiusura»

«Speriamo – è la conclusione di Franco Lizzi dopo l’annus horribilis 2019 – che il curatore fallimentare e il giudice delegato vadano fino in fondo per verificare questa situazione che ha portato un’azienda sana, con lavoro, al fallimento in breve tempo. Per la dignità di chi ha lavorato speriamo sia fatta giustizia, perché questa vicenda sta passando nel silenzio di molti».

legnano pensotti fallimento disoccupati – MALPENSA24