Nuova Marna, petizione per riaprire al pubblico il parcheggio Esselunga di Sesto

esselunga parcheggio sesto

SESTO CALENDE – Una petizione per l’uso pubblico dei parcheggi interrati dell’Esselunga durante il cantiere della “Nuova Marna”: l’iniziativa del gruppo consiliare di minoranza Insieme per Sesto ha già incassato oltre duecento firme. L’obiettivo è sollecitare il Comune di Sesto Calende a rimettere in discussione i patti che regolano l’utilizzo del secondo piano interrato sotto il supermercato, aprendoli al pubblico e parificandone la tariffa con quella della sosta sulle strisce blu: sarebbe la soluzione ideale nel periodo del cantiere che rivoluzionerà la città.

La petizione

La raccolta firme chiede di affrontare per tempo il problema parcheggi che tra qualche mese potrebbe rivelarsi assai serio per chi vive e lavora in centro a Sesto o ci viene per il tempo libero: «Occorre agire in vista dei lavori che porteranno alla chiusura dei parcheggi in piazzale Rovelli e al Circolo Sestese – sostiene il gruppo Insieme per Sesto – dato che il Comune ha concesso a Esselunga di trasformare il parcheggio da 350 posti al “piano -2” del supermercato da pubblico a regolato e che quei posti ora sono inutilizzati, si propone che per il tempo necessario il Comune ridiscuta con Esselunga la regolazione del parcheggio, per consentirne l’utilizzo con tariffe sostenibili, pari a quelle cittadine». Chi vuole firmare la petizione potrà farlo sabato 7 marzo dalle 10.30 alle 12 nella sede del gruppo, in via Dell’Olmo 12, oppure potrà stampare e riconsegnare il modulo ai promotori.

sesto marna esselunga parcheggi – MALPENSA24