Samarate, c’è l’accordo: Puricelli corre con cinque liste. Non c’è Forza Italia

samarate elezioni puricelli

SAMARATE – L’accordo attorno a Puricelli c’è. A Samarate nei giorni scorsi le varie forze politiche di centrodestra si sono incontrate per discutere di programmi, ma anzitutto per stabilire la linea unita e forte attorno al candidato sindaco proposto dalla Lega, Enrico Puricelli. Soprattutto dopo la rottura con Forza Italia. E al termine delle varie consultazioni arriva l’ufficialità delle cinque liste che sosterranno l’attuale assessore ai Lavori Pubblici nella corsa per diventare primo cittadino.

Cinque liste

Confermate così le voci che volevano cinque liste nel polo del centrodestra, che per il candidato leghista trova il sostegno di Fratelli d’Italia insieme all’appoggio delle civiche, già definite da Leonardo Tarantino «le forze vive della città, un importante sostegno per alimentare il successo della Lega»: ad annunciarlo è una stessa nota della segreteria del Carroccio cittadino. Attorno a Puricelli si stringe dunque il gruppo di Uniti per Samarate, presentatosi qualche giorno fa, e formato dagli ex di Progetto Comune e Alleanza per Samarate, e quindi Vito Monti, Giorgio Giuriola e Roberto Forastiere, «la lista civica su cui si poggia l’attuale amministrazione». Che aveva ribadito l’importanza per il centrodestra di correre unito per non disperdere voti e fare il gioco delle opposizioni.
Ci sono poi gli ex di Forza Italia, e quindi il gruppo di Maurizio Garofalo e Marco Bonacina che insieme a esponenti di CL hanno formato la lista “Enrico Puricelli per Samarate”. E, infine, “Veri e concreti per Samarate – Puricelli sindaco”: un gruppo di commercianti e cittadini, insieme per una lista che vuole dedicarsi nello specifico ad esigenze e bisogni della città partendo da quelli del rione di Verghera. Tutto il gruppo, coeso, ha trovato in Puricelli «la persona giusta, per la sua capacità di dialogo con tutti; questa capacità di unire e creare coesione ha permesso di costruire e consolidare la coalizione a sostegno del suo nome come candidato sindaco». La Lega ribadisce anche «la disponibilità di Puricelli verso i cittadini, che in lui troveranno sempre una persona propensa all’ascolto ed alla risoluzione dei problemi».
La coalizione, insieme al suo candidato sindaco, si presenterà ufficialmente domani 2 marzo. Per poi passare a discutere di programmi.

Scenario delineato

Appare dunque più delineato lo scenario per le prossime amministrative a Samarate, con il polo del centrodestra così suddiviso, la corsa in solitaria di Forza Italia con Alessandra Cariglino candidata, il gruppo del cambiamento, con le cinque probabili liste (tra cui Noi per Samarate) a sostegno di Tiziano Zocchi. E infine la sinistra di Domenico Aiello e Luigino Portalupi, uniti nel gruppo di Alternativa per Samarate, che in questi giorni sta dialogando – più sui temi che su una possibile corsa in coppia – con i 5Stelle, la cui posizione è ancora tutta da definire.

LEGGI ANCHE:

centrodestra puricelli samarate – MALPENSA24