Semiprivatizzazione asilo nido, accordo raggiunto a Somma tra Comune e sindacati

asilo nido somma

SOMMA LOMBARDO – Accordo raggiunto sulla semiprivatizzazione dell’asilo nido Gemma Missaglia. Dopo il duro scontro delle ultime settimane, l’amministrazione comunale di Somma Lombardo, le Rsu del Comune e le organizzazioni sindacali territoriali di categoria si sono incontrate confrontandosi in merito alle modalità organizzative della struttura, nella volontà di trovare soluzioni condivise per garantire sia la qualità del lavoro sia la qualità del servizio offerto.

Nuove assunzioni

Così come si legge nel documento congiunto redatto al termine dell’incontro, Fp Cgil Varese, Cisl Fp dei Laghi e Uil Fpl Varese «hanno preso positivamente atto della dichiarazione dell’amministrazione di non voler privatizzare l’asilo nido comunale». Il ricorso alle cooperative, esternalizzando così oltre il 50 per cento dell’attività, non è l’anticamera a una completa privatizzazione. Anzi, il prossimo anno si farà un tentativo per inserire nuovi dipendenti pubblici al Missaglia. «Le parti, anche a fronte dei futuri pensionamenti delle educatrici dell’asilo nido, hanno concordato, all’interno della complessiva capacità assunzionale dell’ente, di verificare la possibile assunzione di personale pubblico, attraverso l’avvio di una procedura di mobilità che possa concretizzarsi nel corso dell’anno 2019».

L’impegno della giunta

Gli attori al tavolo condividono sul fatto che puntare, per quanto possibile, su personale comunale, permetterà di mantenere l’elevata qualità della proposta educativa dell’asilo nido Gemma Missaglia, «un ambiente educativo stimolante e sicuro, che promuove la crescita cognitiva ed emotiva dei piccoli e che costruisce una relazione di fiducia e di collaborazione con i genitori».  Inoltre, il sindaco Stefano Bellaria e la sua giunta hanno messo nero su bianco l’impegno «a garantire e monitorare la complessiva qualità del servizio erogato all’asilo nido Gemma Missaglia e la corretta applicazione delle norme contrattuali e delle condizioni di lavoro di tutte le educatrici». La vicenda del nido sarà tema di discussione lunedì 23 luglio in consiglio comunale tramite l’interrogazione presentata dalla lista civica Siamo Somma.

asilo nido somma – MALPENSA24