Il sindaco di Montelupo: «Zamberletti si stupì della cittadinanza onoraria»

sindaco montelupo zamberletti

VARESE – “Sindaco ma perché mi ha dato la cittadinanza onoraria?”. Giuseppe Zamberletti, il 22 maggio del 2015 fece proprio questa domanda a Paolo Masetti, sindaco di Montelupo Fiorentino, che proprio quel giorno conferì al senatore varesino l’onorificenza. E questa mattina Paolo Masetti era a Varese, nella basilica di San Vittore, seduto insieme ai sindaci della provincia di Varese e di molte altre parti d’Italia, per salutare, per l’ultima volta, il suo concittadino onorario.

«Davvero l’onorevole Zamberletti era stupito per quella cittadinanza onoraria. Lui diceva che per Montelupo non aveva fatto nulla – ha spiegato Masetti – E davanti al suo stupore gli ho spiegato che ogni sindaco d’Italia avrebbe dovuto dargli un riconoscimento. Io ho voluto farlo, in quanto ho pensato che quel gesto fosse davvero significativo. Un sindaco, autorità di protezione civile del proprio territorio, che in sostanza dice al padre e fondatore di questa istituzione “tu sei un nostro cittadino”. Insomma un segno di riconoscenza».

sindaco montelupo zamberletti

Masetti poi ricorda quel giorno che Zamberletti arrivò a Montelupo: «Fu una giornata bellissima per la nostra comunità. Lui era un grande affabulatore ed è stato bellissimo stare lì ad ascoltarlo mentre, tra una sigaretta e l’altra, raccontava aneddoti e situazioni vissute sul campo. Ecco perché questa mattina ho voluto essere qui a Varese. Per testimoniare la nostra riconoscenza».

sindaco montelupo zamberletti – MALPENSA24