Busto, sarà un’inaugurazione stracult: il Baff apre con Enrico Vanzina e Luc Merenda

busto baff vanzina merenda

BUSTO ARSIZIO – Baff, ciak si parte. Busto “entra” nella settimana del cinema, da domani fino al 6 aprile, in città sarà tempo di Festival del cinema.

«Inizia una grande settimana di cinema con uno degli appuntamenti culturali più attesi in città, che è stato già presentato sia a Venezia che a Roma. Si conferma da un lato un’importante vetrina internazionale per Busto Arsizio, e dall’altro un rinnovato atto d’amore della città nei confronti della settima arte. Che suscita il grande interesse dei bustocchi non per un’unica settimana, ma per tutto l’anno con la partecipazione nelle sale e a tutte le iniziative che riguardano il cinema, in particolar modo quelle del nostro Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni», ha dichiarato Manuela Maffioli, assessore alla Cultura di Busto Arsizio.

Apertura d’eccezione, domani, sabato 30 marzo, con Enrico Vanzina a cui sarà consegnato il prestigioso Premio Platinum Dino Ceccuzzi all’eccellenza cinematografica in occasione dell’incontro con il pubblico alle ore 21 al Teatro Sociale Delia Cajelli, dal titolo Al Cinema che ha Fatto e che ha amato. Un riconoscimento importante a uno degli autori più acclamati della commedia all’italiana che ha firmato, insieme al fratello Carlo, alcuni tra i film di maggior successo di pubblico in Italia, in oltre quarant’anni di brillante carriera. Madrina e conduttrice della serata l’attrice Daniela Virgilio, sul palco insieme a Steve Della Casa.

Tra gli ospiti di punta della giornata inaugurale del festival ci sarà anche Luc Merenda, icona del cinema poliziesco italiano degli anni Settanta, a cui andrà il Premio Stracult del Baff. Nato in Francia, di origini italiane, ha trovato la sua Hollywood a Cinecittà, in Italia, patria d’adozione che lo ha accolto a braccia aperte, facendone uno dei protagonisti indiscussi di quella felice stagione cinematografica. Luc Merenda incontrerà il pubblico nel pomeriggio di domani, sabato 30, alle 17.30, nello Spazio Festival di piazza San Giovanni.

La serata inaugurale sarà ricca di premi e riconoscimenti. Il Premio Film Commission, che ogni anno riconosce le importanti realtà che a livello territoriale promuovono e sostengono il nostro cinema, quest’anno andrà alla neonata Veneto Film Commission e sarà consegnato al Presidente Luigi Bacialli; con lui sarà presente Maria Teresa De Gregorio, direttore del Dipartimento Cultura della Regione Veneto.

Per il quinto anno consecutivo il B.A. Film Festival ospita il Premio Lello Bersani assegnato dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici, con la consegna di un riconoscimento dedicato al giornalismo con le immagini, nel nome di una grande firma di sempre, che quest’anno va a Rai Movie perché è “Cronaca, curiosità e memoria del cinema nel segno di una passione che sigla il suo stile: libero e originale”. Laura Delli Colli consegnerà il premio a Cecilia Valmarana, vice direttore di Rai Gold e responsabile di Rai Movie.

Il premio Eroi della Carta Stampata va alla rivista Bianco e Nero, “per aver rilanciato una storica testata di cinema rendendola una pubblicazione approfondita, interessante, profonda liberandola da ogni suggestione accademica senza per questo inficiare la sua valenza culturale e scientifica”, ritirerà il Premio Alberto Crespi.

Si tratta di un riconoscimento che premia la passione per la settima arte al di fuori della sala cinematografica, laddove alcuni uomini si sono distinti per aver alimentato l’interesse del pubblico con articoli brillanti e dissertazioni sugli aspetti emblematici del Cinema. Ogni anno, infatti, il Baff premia i protagonisti più rappresentativi del giornalismo e della critica cinematografica e li ringrazia per l’acutezza con cui hanno saputo accompagnarci all’interno di questo mondo.

Fine serata in compagnia di Jama Trio, appuntamento musicale targato Baff Off in programma al Millenote Club (via Pozzi, 5).

busto-baff-merenda-vanzina – MALPENSA24