Sequestrati 265 litri di igienizzante taroccato. Denunciato grossista di Busto

busto guardia finanza

BUSTO ARSIZIO – La Guardia di Finanza ha scoperto a Busto Arsizio un grossista di prodotti per la pulizia che ha messo in vendita un prodotto spacciato per igienizzante senza averne le caratteristiche. Il responsabile denunciato per frode in commercio. Il controllo rientra nell’ambito delle attività in corso ad opera delle Fiamme Gialle per prevenire e reprimere eventuali illeciti relativi alla produzione e alla commercializzazione di dispositivi di protezione individuale, liquidi disinfettanti e apparecchiature elettromedicali, in correlazione con l’emergenza sanitaria in atto.

L’azienda si era da poco riconvertita

I finanzieri di Busto Arsizio hanno sottoposto a controllo un’azienda bustocca, recentemente specializzatasi nella commercializzazione all’ingrosso di prodotti per la sanificazione, e hanno sequestrato 265 litri di prodotto igienizzante destinato alla vendita a farmacie ed altri esercizi commerciali, ad uso disinfettante per la persona.

Etichette con false indicazioni

La sostanza igienizzante era conservata in flaconi e taniche con etichette che attribuivano al prodotto proprietà sanificanti e disinfettanti in realtà non possedute. La produzione e la commercializzazione di tali liquidi, in particolare, richiede il rilascio di una specifica autorizzazione del Ministero della Salute, che l’azienda non è stata in grado di esibire. I liquidi trovati nei locali aziendali erano qualificabili come “biocidi” e potevano essere prodotti o commercializzati solo previa autorizzazione ministeriale per la valutazione, nelle condizioni di uso indicato, della loro efficacia e dei rischi per la sicurezza dei consumatori e dell’ambiente.

busto igienizzante taroccato denunciato – MALPENSA24