Da Chiavenna a Busto: l’Uyba Army Training continua al PalaYamamay

BUSTO ARSIZIO – La settimana al fresco della Valchiavenna è già un ricordo per le farfalle del presidente Giuseppe Pirola. La preparazione della Unet e-work Busto Arsizio, rientrata alla casa base domenica, è ripresa proprio oggi – lunedì 27 luglio – dal PalaYamamay di Busto Arsizio, dove gennari e compagne (in attesa solo di Poulter e Gray) continueranno a lavorare duro e sudare agli ordini di coach Fenoglio.

Uyba a Chiavenna

La settimana delle farfalle a Chiavenna (foto Uyba) è trascorsa tra allenamenti al PalaMaloggia (dove in passato le farfalle avevano disputato il Trofeo Brisaola Chiavennasca), ripetute lungo i sentieri di montagna e sollevamento pietre al fiume Mera, trasformato dal generale Fenoglio in un vero campus Army Training: il tutto per cementare un gruppo impegnato su quattro fronti: se sulla Supercoppa non si è ancora capito nulla (format, date e  location), le biancorosse dovranno comunque cimentarsi in Champions League (farfalle teste di serie), Coppa Italia e Campionato di serie A1.

UYBA Army Training

🔥🔥🔥 UYBA Army Training!💪 Qui si sta formando un vero e proprio esercito di farfalle…😲 Sollevamento massi al fiume?!?😜 Guardare per credere il Chiavenna Day 3! #allenamento #volley #valchiavenna #fiume #pesi Lega Pallavolo Serie A Femminile

Pubblicato da UYBA Volley su Mercoledì 22 luglio 2020

A1, la storia infinita

Abbiamo già raccontato che la Uyba non ha avuto il minimo problema ad iscriversi alla stagione di serie A1. La massima serie, però, è ancora al centro delle solite polemiche: alla fine dei giochi, la Volalto 2.0 Caserta è stata esclusa dal novero delle partecipanti al campionato 2020/21 e raggiunge così Filottrano che aveva già comunicato l’impossibilità ad iscriversi. Le squadre al via non sono più quindi tredici come si pensava, bensì dodici: questo genera un altro problema. Il campionato a tredici avrebbe reso pressoché scontato (nonché meritato) il ripescaggio della Delta Informatica Trentino della ex giocatrici biancorosse Cumino, Piani e Fondriest. L’esclusione di Caserta ha però scombussolato io piani, con la Lega che ha optato per un campionato a dodici squadre, senza retrocessioni e senza la compagine trentina (che ha risposto minacciando di adire alle vie legali). To be continued…

uyba chiavenna busto – MALPENSA24