Mai odiare ma mai dimenticare: Samarate celebra la Giornata della Memoria

samarate giornata della memoria

SAMARATE – La Giornata della Memoria a Samarate: tre appuntamenti dedicati al ricordo delle vittime di un momento buio della storia che non dovrà accadere mai più. Ecco perché ogni anno è importante ricordare le atrocità subite nella speranza di imparare dagli errori.

Donne nella Shoah

L’assessore alla Cultura Maura Orlando organizza l’evento “Donne nella Shoah” che si terrà giovedì 23 gennaio alle 18 alla biblioteca di Samarate. Una serata di approfondimento e riflessione in cui verranno letti brani sull’Olocausto. In occasione della serata il sindaco Enrico Puricelli e l’amministrazione regaleranno ai partecipanti un biglietto d’ingresso al Memoriale Della Shoah di Milano – Binario 21 per il Giorno della Memoria, lunedì 27 Gennaio. Il progetto nasce con l’obiettivo di realizzare uno spazio che non solo ci “ricordi di ricordare” ma che rappresenti anche un contesto vivo in cui rielaborare attivamente la tragedia della Shoah.

Una storia da non dimenticare

La Fondazione Montevecchio e il Comune di Samarate, in collaborazione con l’Associazione Italo Portalupi, organizzano l’iniziativa “Una storia da non dimenticare”: un’installazione fotografica di 16 pannelli sull’atrocità e la drammaticità della Shoah, collocati all’esterno e all’interno di Villa Montevecchio dal 27 gennaio per tre settimane. «Sarà un progetto dal forte impatto visivo. Vogliamo far riflettere e coinvolgere la comunità samaratese» spiega Eliseo Sanfelice, presidente della Fondazione. L’appello arriva dal Sindaco Enrico Puricelli e dall’Assessore alla Cultura Maura Orlando «Invitiamo la Cittadinanza a partecipare ed essere parte attiva al Progetto: chiediamo di ricopiare a mano su un foglio di colore e formato a scelta il testo di una testimonianza che rappresenti quello che significa per voi il Giorno della Memoria, indicandone i riferimenti e se volete il vostro nome»

samarate giornata della memoria

Shoah – Sogno di Lilli

L’Amministrazione Comunale di Samarate ha organizzato per martedì 28 gennaio alle scuole medie un incontro tra i ragazzi e Vaifra “Lilli” Pesaro, ebrea che durante la Seconda Guerra Mondiale ha vissuto la prima infanzia nascosta in casa di amici genovesi per sfuggire alla persecuzione. La giornata sarà un momento di profonda riflessione per i ragazzi. Per mantenere vivo il ricordo di quanto è stato, e soprattutto perché le nuove generazioni non dimentichino anche se tanto lontani nel tempo da quello che è successo. Mai odiare, ma anche mai dimenticare.

Mara Rivetti 

samarate giornata della memoria – MALPENSA24