Marco Bussetti il ministro che viene da Gallarate

bussetti scuola sud

GALLARATE – Erano già nella lista del primo, mancato governo del neo premier Giuseppe Conte. Sono i varesini Giancarlo Giorgetti e Marco Bussetti. Il primo, numero due della Lega non ha bisogno di presentazioni. Il secondo approda al Miur un po’a sorpresa, se si vuole, benché per chi conosce le cose della politica il suo sponsor è uno a cui difficilmente si può dire di no: proprio Giancarlo Giorgetti. Così, se all’onorevole di Cazzago Brabbia viene assegnato lo strategico compito di sottosegretario alla presidenza del Consiglio (in pratica sarà l’ombra di Conte), a Bussetti tocca la gestione del ministero della Pubblica Istruzione, sin qui retto, con alterni risultati e commenti, dalla dem Valeria Fedeli.

Professore di educazione fisica

Ma chi è Marco Bussetti? Laureato in Scienze Motorie è attualmente il dirigente dell’Ufficio provinciale scolastico di Milano, per dirla in chiaro è il provveditore. Nella sua carriera scolastica ha fatto l’insegnante di Educazione fisica e, per alcuni anni, è stato coordinatore della stessa materia per il provveditorato di Varese. Ha insegnato Scienze motorie all’Università e, prima di diventare provveditore, ha svolto compiti di ispettore. Appassionato di basket (è allenatore) viene appunto considerato come un giorgettiano di ferro. Lo aspetta ora un compito per nulla facile, in uno dei ministeri più delicati e maggiormente esposti alle critiche, quello dell’Istruzione. La provincia di Varese schiera dunque, almeno per ora, due suoi rappresentanti nel nuovo esecutivo giallo/verde. Ma non sono esclusi altri inserimenti, come vice ministri o sottosegretari. Lì potrebbe trovare posto Stefano Candiani, più volte indicato come possibile ministro dell’Agricoltura. E, sempre tra i leghisti, sono un pole position Dario Galli e il neofita Matteo Bianchi, rispettivamente sindaci di Tradate e Morazzone. Tra i Cinque Stelle, invece, gira con insistenza il nome di Gianluigi Paragone, noto giornalista varesino eletto alla Camera. Per lui sarebbe pronta una posizione di rilievo in un ministero altrettanto importante. Si vedrà, anche perché, viste le premesse, ciò che vale adesso può essere smentito tra un minuto.

Bussetti governo ministro – MALPENSA24