San Vittore Olona stanzia 450.000 euro per una villa confiscata alla mafia

sanvittoreolona bilancio comune investimenti

SAN VITTORE OLONA – Ci sono anche 450.000 euro destinati alla villa confiscata alla criminalità organizzata in corso Sempione (nella foto) fra le voci del bilancio di previsione 2020-2022 del Comune di San Vittore Olona. È il primo bilancio della nuova amministrazione, basato sul Documento unico di programmazione (DUP) approvato lo scorso luglio in cui sono stati indicati gli obiettivi strategici e programmatici che guideranno il mandato della giunta guidata dal sindaco Daniela Rossi. «Il bilancio – sottolinea Marco Mario Rotondi, assessore al bilancio, tributi, società partecipate, patrimonio e demanio – non prevede alcun aumento significativo di imposte, tasse e tributi e neppure di tariffe comunali. Sono invece previsti una riduzione delle tariffe della mensa scolastica e un aumento della fascia di esenzione per l’addizionale IRPEF (da 15.000 a 16.000 euro) a salvaguardia delle fasce più deboli».

Rotondi: «Nel bilancio nessun aumento significativo delle tasse»

Le entrate per l’esercizio 2020 sono pari a 7.640.000 euro (1.540.000 da IMU e TASI). Per la TARI, il piano finanziario consolida i maggiori costi determinati dal mancato conferimento dei rifiuti al consorzio ACCAM. Sempre in materia di rifiuti, si prevede di incrementare le raccolte differenziate, fino a superare nel medio termine l’80% del totale, ampliare gli orari di apertura della piattaforma ecologica e contrastare l’abbandono sia con l’ausilio di nuove tecnologie, sia aumentando i controlli della polizia municipale. Nel bilancio è poi prevista la creazione di due nuovi capitoli di spesa: un fondo per la promozione dell’economia locale (emanazione del Decreto Crescita, consentirà di erogare contributi alle attività di vicinato che procederanno ad ampliare i loro esercizi commerciali o a riaprire quelli chiusi da almeno sei mesi) e un fondo per iniziative di sicurezza urbana, opportunità prevista del Decreto Sicurezza che consentirà l’acquisto di attrezzature ad avanzata tecnologia.

Gli investimenti per istruzione, cultura e sport

Per l’istruzione e il diritto allo studio, nel DUP sono stati indicati fra gli obiettivi la mappatura degli edifici scolastici in tema di vulnerabilità sismica, statica e prevenzione incendi, il miglioramento della mensa scolastica, l’istituzione di borse di studio, al merito, per studenti e incontri formativi e informativi per genitori e studenti. Fra i nuovi servizi, il progetto psicopedagogico per i ragazzi delle scuole medie e l’assistenza alla fragilità e al disagio giovanile. Al capitolo cultura, fra gli obiettivi indicati nel DUP si segnalano la realizzazione del progetto Estate a Villa Adele, la riorganizzazione e l’ampliamento degli orari di apertura della biblioteca e il rilancio della Festa del Santo Patrono e della Fiera di settembre. Sarà istituito lo Sportello unico eventi (SUE) con l’obiettivo di semplificare le pratiche e supportare le associazioni nella loro realizzazione. Nello sport lo sforzo primario sarà rivolto al pieno riutilizzo degli impianti sportivi inseriti nel PPP (Partenariato pubblico privato), ma anche all’appalto della gestione dei campetti da calcio di via Alfieri.

Mutuo da 550.000 euro per i lavori alla scuola media

Fra le le spese più importanti, 700.000 euro (pari al 37% del totale delle spese in conto capitale) per l’asfaltatura delle strade comunali, altri 550.000 euro (29%) per la scuola media, in primis l’auditorium e la copertura che evidenzia problemi di infiltrazioni e 450.000 euro (23%) per consentire l’utilizzo della villa della mafia in corso Sempione, vincolata a fini sociali. Questi ultimi due interventi saranno finanziati con l’accensione di mutui per l’intero importo.

sanvittoreolona bilancio comune investimenti – MALPENSA24