A Sumirago sei artiste in scena per dire no alla violenza sulle donne

sumirago violenza donne

SUMIRAGO – «In occasione della settimana dedicata alla lotta contro la violenza sulla donna ho pensato di proporre ai cittadini sumiraghesi un evento di forte impatto che possa toccare le corde emotive personali», con queste parole il vice sindaco e assessore alla cultura, sport e partecipazione di Sumirago, Yvonne Beccegato presenta lo spettacolo teatrale “Donne” che si terra sabato 23 novembre alle 21 in Comune a Sumirago.

Sei donne in scena

L’idea è partita da due punti fondamentali : la donna e la cultura. La cultura intesa in senso ampio , dalla letteratura,alla musica , la danza , l’arte e il teatro . «Si affronterà la tematica in questione con una visione differente della donna, come creatura portatrice di bellezza attraverso la Cultura – continua Beccegato – La donna quando produce cultura trasporta una parte essenziale di se stessa. Le donne qui saranno rappresentate da artiste che sul palco daranno vita a splendide performance». Sei attrici –Roberta Bossi, Luisa Carabelli, Patrizia Ferrara, Chiara Rolleri, Ombretta Tuligi, Muriel Volpi– magistralmente coordinate dalla regista Esmeralda Merkhi di Artelandia, interpreteranno sei personaggi tratti dal libro “Donne” di Patrizia Emilitri : vite di donne qualunque che con la loro testimonianza portano alla luce varie problematiche che chiunque vive o potrebbe vivere nella quotidianità. Chiara Bottelli violinista, presenterà due brani (il primo brano andrà ad evidenziare la parte gentile e materna della donna, mentre il secondo brano la forza e il coraggio). Ileana Maccari maestra di danze orientali presenterà due balli di danza del ventre, ballo tipicamente femminile (col primo pezzo evidenzierà le grazie e la femminilità della stessa, mentre col secondo la tempesta delle emozioni femminili).

La bocca come specchio dell’anima

Chiara Pozzi artista dell’Accademia di Brera presenterà la sua opera “Bocca” improntata sulla bocca come forma di espressione delle emozioni (il bacio, il sorriso, la parola, la tristezza , la rabbia trattenuta e l’urlo). Saranno ospiti speciali Adele Patrini dell’associazione C.A.O.S. , l’editrice del libro “Donne” Raffaella Bossi. Sarà presente l’Associazione “Progetto Layla”, nella persona della Presidente Giovanna Romano, impegnata sul territorio nell’aiuto alle persone vittime di violenza. «Un ringraziamento ufficiale a tutte queste fantastiche Donne che hanno reso possibile un meraviglioso ed ambizioso progetto. Aggiungo ai ringraziamenti la grafica Genny Filograna di Creattivando che ha dato vita al bellissimo volantino per l’evento», conclude Beccegato.

sumirago artiste violenza donne – MALPENSA24