Toninelli contro lo sviluppo di Air Italy a Malpensa

Toninelli air italy

MALPENSA – Lo aveva già detto lo scorso luglio e lo ha ribadito ieri, 17 gennaio, a Cagliari durante un incontro elettorale del Movimento5Stelle. Il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli si scaglia contro la politica aziendale di Air Italy che, gradualmente, sta spostando la sua attività dalla Sardegna (base storica della compagnia quando ancora si chiamava Meridiana) a Malpensa, aeroporto intercontinentale scelto come hub del rilancio. Ma il rappresentante del governo non ci sta: «Non possono minimamente pensare di andarsene e delocalizzare da un’altra parte perché magari è un po’ più conveniente».

Air Italy sotto monitoraggio

«Air Italy – ha dichiarato Toninelli ai microfoni – è sotto monitoraggio da parte del sottoscritto e del ministero perché sapete bene tutti che sono stati dati degli aiuti in termini di soldi pubblici. E se vengono dati degli aiuti, giusti, per mantenere in vita una compagnia importante con tanti lavoratori sardi, ora non possono minimamente pensare di andarsene e delocalizzare da un’altra parte perché magari è un po’ più conveniente».

Lo sviluppo a Malpensa

Air Italy aveva già risposto a Toninelli sette mesi fa, cercando di fargli comprendere che se Malpensa è la nuova base operativa è inevitabile che gli operativi lavorino a Malpensa. A Olbia, infatti, rimane soltanto la sede con i relativi uffici. Cosa ci fanno in Sardegna i tecnici che devono mettere mano agli aerei se gli aerei sono in brughiera? Un concetto talmente ovvio da doverlo sottolineare: «Si tratta evidentemente di un Piano che comporta uno straordinario cambiamento del modello di attività, che si riflette in certa misura sull’organizzazione. La Compagnia comprende e condivide le preoccupazioni per gli aspetti sociali che tale cambiamento comporta, ma è altresì convinta che il successo di questo Piano Industriale rappresenti oggi l’unica opportunità per dare un futuro ai lavoratori di Air Italy e ai tanti di cui è previsto l’ingresso in futuro». Tant’è vero che, nonostante la ritrosia del governo, Air Italy sta continuando a investire su Malpensa, non soltanto con nuovi collegamenti aerei. Si parla infatti di un interessamento della compagnia aerea a prendere possesso di una parte degli uffici che sorgeranno di fianco al futuro centro commerciale di Vizzola Ticino, ma starebbe sondando il terreno anche per un nuovo hangar a Malpensa dedicato alla manutenzione degli aeromobili.

Toninelli air italy – MALPENSA24