Busto caput volley: Uyba e Futura capoliste a punteggio pieno

BUSTO ARSIZIO – Siamo solo ad inizio stagione, ma finora le due squadre principali di pallavolo femminile targate Busto Arsizio non hanno sbagliato un colpo, centrando l’en plein di vittorie nei rispettivi campionati. La Unet e-work e la Futura Volley Giovani si trovano infatti entrambe al comando a punteggio pieno nelle classifiche di A1 e B1.
È sicuramente presto per cantare vittoria, o per fare voli pindarici, ma intanto i tifosi biancorossi di Busto gongolano…

Qui Uyba

Bene, molto bene, sin qui le farfalle di patron Giuseppe Pirola. Approfittando di una preparazione a ranghi completi – al netto dei problemi fisici di Meijners – Gennari e compagne hanno trovato la quadra del gioco fin da subito, riuscendo ad inanellare tre vittorie d’autorità. Fra queste, due sono state centrate contro squadre – Bergamo e Monza – dirette concorrenti per il quarto posto che, ad oggi, appare oggettivamente il vero obiettivo stagionale. Di sicuro la difesa basata su Gennari e Leonardi è di alto profilo e l’attacco – orchestrato in regia da una Orro ispirata – sta mostrando laterali in gran spolvero, con Grobelna capace di far ben presto dimenticare chi l’ha preceduta.

Coach Mencarelli analizza l’inizio di stagione: “Aver potuto contare fin dalla preparazione su un organico al completo, ci ha dato da subito la consapevolezza di poter partire forte. Lo stiamo facendo e stiamo crescendo anche mentalmente. Nei momenti in cui andiamo in difficoltà, troviamo la forza mentale per essere una squadra viva e presente. Dobbiamo essere un gruppo forte perché questo esalterà le prestazioni individuali. Difendiamo tanto e rigiocamo bene, ma possiamo mettere in difficoltà tutti gli avversari anche prendendoci dei rischi”.

Qui Futura

La società della famiglia Forte in estate ha messo a disposizione un giusto mix tra la squadra che ha dominato la B2 e alcune giocatrici che anche in B1 possono fare la differenza, come Moretto, Zingaro e Salvi. Quattro vittorie in altrettante partite è il bilancio delle cocche che hanno già battuto, oltre a Lurano ed AcquiTerme, anche Albese, considerata la mina vagante del girone, e soprattutto Offanengo, che fino alla batosta ricevuta al San Luigi era accreditata come la principale candidata alla promozione in A2.

“Non mi voglio nascondere – racconta coach Lucchini – siamo una squadra che vuole competere con tutti e dar fastidio a tutti. Finora abbiamo sempre vinto, spesso giocato bene e a volte ribaltato il pronostico. Allo stesso tempo però non facciamo proclami: sabato (ore 21 al Pala San Luigi di Sacconago, con ingresso gratuito – ndr) giocheremo con il Parella, e poi ci aspetterà un mese di fuoco in cui incontreremo tutte le altre favorite, come Trescore, Vigevano e Lecco. A Natale quindi tireremo una linea e capiremo davvero chi siamo”.

Testa bassa per continuare a lavorare sodo in palestra, ma testa alta per continuare a sognare ad occhi aperti. In cima del resto si sta sempre meglio: e le due capoliste bustocche, unite per colori e città, ne sanno qualcosa…

busto uyba futura – MALPENSA 24