Matteo Caronni: “Duello con l’Inter per Werner? Noi vinciamo a maggio, non ad agosto”

Caronni

 

Una delle voci bianconere più autorevoli della TV è intervenuta sulle ultime indiscrezioni di mercato riguardo la squadra bianconera. Ecco le valutazioni del giornalista Matteo Caronni sul mercato che verrà.

Esiste qualche possibilità che si possa fare lo scambio con De Jong? Nel caso, lei lo scambierebbe con Pjanic?

Tra i giovani è considerato tra i migliori al mondo. Mi sembra forte, forte. E mi pare strano che il Barcellona voglia venderlo. Però è anche oggettivo che al Barcellona servano delle plusvalenze. In questo senso penso più a un maxiscambio che non a uno scambio tra due soli giocatori. Soldi veri non ce ne sono e quindi la soluzione di un plurimo scambio è quella più probabile in generale,
ma oggettivamente faccio fatica a crederci. Era costato a 80 milioni quindi non hai ammortizzato molto e di conseguenza con il solo De Jong non è che si riesca a fare una gran plusvalenza. Forse noi però sottovalutiamo lo status internazionale di Pjanic all’estero. Evidentemente lo considerano un giocatore importante e di sicuro è un giocatore che a loro interessa molto. Lui secondo me va avvicinato alla porta perché davanti alla difesa fa tanta fatica. Credo che alla fine Pjanic andrà a Barcellona, ma per la amore di Dio non dateci Dembelė in cambio.

Il nuovo centravanti della Juve chi sarà?

Il più fattibile è Milik. Per me la Juve ne prende due. Un pezzo grosso e un buon giocatore. Il secondo potrebbe essere proprio il polacco dal Napoli. La Juve vorrebbe Gabriel Jesus ma mi sembra complicato. Poi vediamo cosa accade attorno a Tino Werner. Nelle ultime ore dall’Inghilterra hanno fatto sapere che il Liverpool non pagherà la clausola. A questo punto anche la Juve, se accettano contropartite, potrà dire la sua in questa trattativa.

Quindi si profila un nuovo duello con l’Inter come per Lukaku?

Dipende se vende Lautaro. Io sono scettico. Il Barcellona credo non abbia i soldi per fare quell’operazione. Se lo vendessero l’Inter sarebbe automaticamente favorita nella corsa a Werner poiché l’unica in circolazione con soldi veri.

Insomma rischia di perdere anche questo di duello?

Dei duelli di mercato chissenefrega: l’importante non è vincere ad agosto come spesso capita a loro. La storia ci insegna che poi tanto noi vinciamo a maggio.

Cessioni illustri in casa Juve?

Oltre a Pjanic credo Douglas Costa, Higuain e Alecsandro. Kedira può essere giudicato illustre? Forse per il suo passato sì, ma ormai il duo ciclo è concluso. Credo che la Juve cambierà parecchio quest’anno. Nei titolari non verrà toccato tantissimo, ma la rosa subirà diverse modifiche.

Gabriel Jesus le piace?

Molto. Non so però se sia l’attaccante giusto per giocare con Ronaldo e Dybala. A questa Juve serve una punta mobile tipo Mandzukic. Gabriel Jesus non c’entra nulla con quel tipo di giocatore. Con Ronaldo, paradossalmente, sarebbe Milik il più funzionale, un giocatore troppo sottovalutato a mio avviso.

Sarri resta?

Senza l’emergenza sanitaria, per la situazione che si era creata nello spogliatoio, Sarri sarebbe andato via senza dubbio. Il Covid ha aumentato le sue chance di permanenza, per questioni economiche, però non l’ha ancora salvato del tutto. Se rinizia il campionato anche se lo vincesse e fosse eliminato col Lione in Champions sarebbe spacciato comunque. Al momento 45% che vada via e 55% che resti.

Matteo Caronni Juventus-MALPENSA24