Tornano i contagi a Cerro con 3 casi, il sindaco: «Mantenere alta l’attenzione»

cerromaggiore covid contagi legnano test

CERRO MAGGIORE – Dopo parecchie settimane in cui a Cerro Maggiore non si registravano né casi diretti di positività al coronavirus né quarantene dovute a contatti stretti, oggi, martedì 25 agosto, sono stati segnalati 3 nuovi casi, sottoposti a tampone nei giorni 20 e 21 agosto. Ne dà notizia il sindaco, Giuseppina Berra. «Ho provveduto a sentirli personalmente – spiega – e mi hanno raccontato le loro storie. Come prevede il protocollo, la nostra Polizia Locale vigilerà sull’osservanza della normativa, visitando giornalmente le persone segnalate da Ats, sia per la sicurezza della nostra comunità, sia per dare un punto di riferimento sicuro ai nostri concittadini».

Berra: «Sempre al lavoro per garantire sicurezza»

«Oggi – prosegue Berra – siamo chiamati a garantire una nuova normalità basata su regole e maggiore attenzione nella vita ordinaria di tutti i giorni, tra lavoro, famiglia e comunità. Per queste ragioni i controlli sono continuati anche in questi mesi di tranquillità estiva, con più discrezione, ma senza che sia mai mancata l’attenzione dovuta, e oggi più che mai capiamo che aver mantenuto alta la guardia era opportuno e doveroso. In quest’ottica avevamo già fissato per questa settimana nuovi incontri con la direttrice didattica e i gestori delle scuole dell’infanzia comunale e paritaria, per garantire a studenti e famiglie la maggiore sicurezza possibile per la ripresa scolastica. Con la stessa cura stiamo lavorando all’organizzazione della prossima tornata elettorale referendaria del 20 e 21 settembre. Tutto l’impegno profuso finora – conclude il sindaco – deve continuare. Il rispetto delle regole serve a tutta la comunità, per continuare a guardare avanti, insieme, senza fermarsi di nuovo».

Test gratuiti per i docenti all’ospedale di Legnano

Ieri, lunedì 24 agosto, è iniziata la campagna per la ricerca di infezioni pregresse o in atto di Covid-19, rivolta al personale docente e non docente delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie pubbliche statali e non statali, paritarie e private, istituti di istruzione e formazione professionale, compreso il personale degli asili nido. L’Asst Ovest Milanese informa che, in attuazione delle prescrizioni nazionali e delle indicazioni regionali, le sedi erogative sul suo territorio sono gli ospedali di Legnano e di Magenta; la partecipazione è su base volontaria e gratuita. Questi gli orari nei centri prelievi dei due ospedali: da lunedì a venerdì dalle ore 10.30 alle 14.30, sabato e domenica dalle 8.00 alle 12.00. La ricerca consiste nell’effettuazione del test sierologico di ricerca anticorpale (il cosiddetto “pungidito”) a risposta immediata (10 minuti circa). Nel caso di esito negativo del test, trattandosi di test di screening, non sarà rilasciata alcuna certificazione. A coloro invece che risulteranno positivi al test sierologico, sarà effettuato subito, obbligatoriamente, quello molecolare (il cosiddetto “tampone”). Il personale scolastico che intende aderire può chiamare il numero verde regionale 800 638638 attivo da lunedì a sabato dalle ore 8.00 alle 20.00 per fissare l’appuntamento; collegarsi al portale regionale www.prenotasalute.regione.lombardia.it; oppure contattare il medico di medicina generale, se aderente all’iniziativa.

cerromaggiore covid contagi legnano test – MALPENSA24