Al cimitero di Busto albero e palo per terra, ma nessuno interviene

palo luce cimitero

BUSTO ARSIZIO – Quando si dice il degrado. O forse meglio, l’incuria. Se ne trova conferma in via Per Samarate, al posteggio del cimitero principale della città. Da un mese sono abbandonati a terra, probabilmente abbattuti dalle intemperie, un albero e un palo dell’illuminazione pubblica, così come documenta il nostro Giovanni Garavaglia nella sua fotografia scattata oggi, martedì 28 agosto. Nulla di eclatante, si dirà, se non fosse che siamo nella pragmatica Busto, che spesso si erge a esempio di efficienza pubblica e sottolinea, con giusto orgoglio, di essere diventata la quinta città della Lombardia per numero di abitanti, davanti a Como. Poi però si scoprono queste situazioni, meno gravi di altre, comunque inaccettabili sotto molti punti di vista.

Che deve risolvere il problema?

Certo, siamo ad agosto e tutti hanno diritto di andare in vacanza: prima o poi qualcuno interverrà a risolvere il problema. Qui però ci viene un sospetto: albero e palo dell’illuminazione pubblica, che sia già esploso il solito conflitto di competenze su chi deve mandare gli operai? Il Comune o l’ente gestore della rete elettrica? Ai cittadini, la diatriba, se mai ci fosse, interessa poco. E se non esiste diatriba, peggio ancora: vorrebbe dire che qualcosa non funzione nell’agenzia locale deputata a rimettere le cose al proprio posto. Il rischio, neanche tanto virtuale, è che dal quinto posto si finisca per scivolare al cinquantesimo della graduatoria in fatto di funzionalità ed efficienza. Ciò non farebbe piacere a nessuno.

Palo luce cimitero – MALPENSA24