Danze, folk rock e incontri da brivido per il Capodanno celtico al Tessile

danze capodanno celtico tessile 02

BUSTO ARSIZIO – Una festa danzante in puro stile irlandese in compagnia dei ballerini di Gens d’Ys, il concerto di Uncle Bard and the Dirty Bastards, gli incontri da brivido del teatro pauroso di Daniela Iotti e Marco Maitti e, allo scoccare della mezzanotte, un grande falò rigeneratore. Tutto questo succederà giovedì 31 ottobre al Museo del Tessile di Busto Arsizio dove, in un connubio tra attualità e antiche leggende, si festeggerà la settima edizione del “Capodanno Celtico – Samonios” organizzata da Gens d’Ys, accademia di danze irlandesi, in collaborazione con l’assessorato all’Identità e alla Cultura guidato da Manuela Maffioli.

«Quella che in molti ancora identificano con una festa importata dagli Stati Uniti – ha dichiarato l’assessore – ha in realtà radici più remote, che affondano e rimandano alla tradizione celtica, che ha poi prodotto contaminazioni giunte fino a noi. Il Capodanno celtico, con la riproposizione degli elementi caratteristici e fondanti della notte di SSamonios è quindi un’occasione importante per ri-connetterci con le nostre radici e una dimensione antica, a cui non rinunciamo a guardare»

Ultima data dei Dirty Bastards prima di registrare

La festa avrà inizio alle 18.30 con lo stage di danze celtiche, gratuito e a livello base, gestito dagli insegnanti di Gens d’Ys che permetterà ai partecipanti di apprendere i passi fondamentali in vista dei balli in programma alle 21.30.
In un ultimo concerto, prima di prendersi qualche mese di pausa per registrare il nuovo disco, alle 22.30 saliranno sul palco Uncle Bard and the Dirty Bastards, gruppo che unisce strumenti folk come cornamusa, banjo e flauto alla ritmica rock creata da basso, chitarra elettrica e batteria. Prima band italiana di sempre a suonare al Dublin Irish Festival in Ohio, il festival di musica irlandese più importante al mondo, i Dirty Bastards saranno di nuovo in tour in Europa e Stari Uniti dopo la pubblicazione, a maggio, del successore dell’album “Handmade” del 2017.
In una notte di incontri da brivido, gli attori Daniela Iotti e Marco Maitti, circondati nell’oscurità del parco da fantasmi e spiriti invisibili, accompagneranno dalle 21 visitatori grandi e piccoli in un “Viaggio nella penombra”.

danze capodanno celtico tessile 05

Il passaggio dalla luce del sole al buio dell’inverno

Durante la serata non potrà mancare la tradizionale zuppa di zucca, e ci saranno anche vin brulé, tè caldo e gli spuntini che saranno disponibili ai vari food truck a tutte le ore, nonché un piccolo mercato artigianale. L’abbigliamento consigliato per l’evento prevede sembianze di streghe, maghi, elfi, creature fantastiche e travestimenti paurosi per scacciare le anime dei morti e le creature soprannaturali che si crede vaghino sulla Terra ad Halloween, notte a cavallo tra i mesi di ottobre e novembre in cui si celebra l’ultimo giorno del calendario celtico. Samonios, festa di fine estate, segna l’inizio di un nuovo anno ma anche un importante tappa del ciclo delle stagioni: il passaggio dalla luce del sole al buio dell’inverno, un momento da esorcizzare con antichi riti. La celebrazione culminerà a mezzanotte con un cerchio magico collettivo per accendere il “Grande Fuoco”: si brucerà simbolicamente, attraverso dei biglietti, tutto ciò che si vuole dimenticare per aprirsi a una nuova vita.

danze capodanno celtico tessile 03

danze capodanno celtico tessile – MALPENSA24