Gallarate, espulso tre anni fa è tornato in Italia: arrestato dalla polizia

aggredisce madre busto polizia

GALLARATE – Espulso nel 2015 si è presentato in commissariato per richiedere il permesso di soggiorno: arrestato. Il protagonista della vicenda è un giovane albanese sul quale pendeva un ordine di espulsione emesso dal questore di Milano 3 anni fa.

Ha richiesto un permesso di soggiorno

Il giovane non si sarebbe curato di non rispettare il precetto a suo carico che gli vietava di fare rientro in Italia per sempre. Non soltanto l’immigrato è tornato, ma a quanto pare si è stabilito da tempo in provincia di Varese. Ha trovato una compagna e ha avuto una figlia. E’ la bimba la ragione del “coming-out” dell’uomo che, questa la sua versione ufficiale, non avrebbe capito di non poter rimettere piede su suolo italiano. Il giovane si è presentato agli uffici del commissariato di Gallarate per fare regolare richiesta del permesso di soggiorno. Permesso che gli sarebbe occorso per fare richiesta di cure mediche proprio in seguito alla nascita della figlia.

E’ stato immediatamente arrestato

Gli agenti hanno quindi eseguito, come da prassi, il foto-segnalamento e tutti i controlli di rito. Scoprendo immediatamente che l’uomo non avrebbe potuto trovarsi in Italia. E che il giovane aveva ignorato il provvedimento di espulsione a suo carico.  Gli agenti, d’intesa con il pm di turno Rossella Incardona, lo hanno quindi arrestato. Arresto convalidato in sede di udienza direttissima.

gallarate espulso arrestato – MALPENSA24