“Stasera pareggiamo e passiamo il turno, mi aspetto tanto da Perisic e Nainggolan” Parola di Gian Luca Rossi

rossi

C’è grande attesa per l’Inter di Luciano Spalletti che alle 21 affronterà stasera il Tottenham di Pochettino in una gara dal grande valore sportivo. I nerazzurri si giocano il passaggio del turno: è sufficiente un pareggio. E’, peraltro, il risultato che ha previsto anche Gian Luca Rossi, storico opinionista nerazzurro e popolare volto televisivo delle Reti Mediapason.

Vediamo quanto valiamo in Europa

“All’andata – racconta il giornalista – l’abbiamo vinta con grande cuore, in modo anche rocambolesco. Ovviamente, come è logico che sia, stasera mi aspetto il loro assalto. Ma sono curioso di vedere anche la nostra reazione. Voglio verificare la nostra forza, la nostra dimensione europea. Dobbiamo essere bravi a respingere i loro assalti con organizzazione”. Rossi ha raccontato la grande evoluzione dell’Inter, formato Europa. Da “Cenerentola” della quarta fascia a un passo dalla qualificazione in un girone di “ferro”, per il quale dopo il sorteggio anche il più ottimista dei tifosi nerazzurri aveva faticato a intravedere grossi lampi di speranza. E invece no: l’Inter si è seduta al tavolo delle grandi esibendo coraggio, cuore e la giusta dose di sfrontataggine.

Sembravamo spacciati

“Dopo il sorteggio – ricorda Rossi – sembravamo destinati a uscire subito. Contro Barcellona e Tottenham ci davano tutti per spacciati, giustamente. Io sinceramente in quel momento pensavo fossimo quarti, anche dietro il Psv che ha più esperienza internazionale di noi. Al momento del sorteggio eravamo al 29esimo posto tra le 32 partecipanti, relativamente al Ranking. Voleva dire che eravamo una delle ultime in assoluto, dietro anche al Psv. Mi sentivo già a casa. Dopo la vittoria in Olanda ho capito che potevamo farcela. Quella secondo me, più del successo contro gli inglesi, è stata la vittoria della svolta. Nella mia testa dal quarto posto eravamo risaliti al secondo, ovviamente dietro il Barcellona”. La squadra di Pochettino ha tante frecce nel proprio arco. “Dele Alli è il giocatore che temo di più in assoluto. Kane è fortissimo. Hanno una squadra davvero forte, ma a volte cadono in modo strano anche quando sembrano ormai favoriti. E’ successo con l’Inter all’andata, ma anche l’anno scorso con la Juve si erano fatti eliminare in casa dopo il pareggio con gol (2-2) a Torino. Diciamo che nelle prossime tre partite (Tottenham, Roma e Juve) in trasferta firmerei per tre pareggi. Stasera secondo me non vinciamo, ma un bel pareggio ci può stare. Mi aspetto molto da chi finora ha dato un po’ meno a partire da Nainggolan e Perisic: uno è recordman della squadra per presenze in Champions, l’altro è invece vice campione del mondo. Mi aspetto che facciano qualcosa di significativo”.

Gian Luca Rossi Inter Malpensa24