Maltrattamento sui minori: a Cardano al Campo gli esperti a confronto

maltrattamenti minori cardano

CARDANO AL CAMPO – I contesti in cui le fasce deboli della società, in special modo i minori e i disabili, si trovano in situazioni di abuso e maltrattamento, sono un fenomeno in crescita e allo stesso tempo di cui si parla troppo poco. Per fare maggiore luce sul tema, e approfondire i ruoli e le funzioni di quanti, nel loro lavoro, si trovano a contatto con i minori e le loro famiglie in situazioni di fragilità, è stato organizzato dalla cooperativa sociale Il Seme un convegno che si terrà domani 13 ottobre a Cardano al Campo. Il focus, appunto, le modalità di rilevazione e intervento di situazioni di abuso, maltrattamento e incuria in danno di minori e disabili.

Dibattito fra i professionisti

Sono diverse le figure che possono venire a conoscenza di situazioni di potenziale pregiudizio per un minore e per la sua famiglia. I servizi sociali collaborano con le autorità giudiziarie, i servizi tutela e il tribunale per i minori: nel corso del convegno saranno dunque diversi i professionisti a confrontarsi tra loro. Interverranno: Massimiliano Abbiati, ufficiale di polizia giudiziaria; Enrico Aspesi, presidente della cooperativa sociale Il Seme; Laura Brambilla, neuropsichiatra infantile; Emanuela Coerezza, psicologa psicoterapeuta e giudice onorario presso il Tribunale per i minorenni di Milano; Mariarosa Ferrario, neuropsichiatra infantile; Annamaria Fiorillo, sostituto procuratore presso il Tribunale per i minorenni di Milano; Romina Fontana, ufficiale di polizia giudiziaria; Chiara Luoni, neuropsichiatra infantile; Sara Marseglia, psicologa psicoterapeuta; Loredana Mecca, neuropsichiatra infantile; Giorgio Rossi, neuropsichiatra infantile.

Il benessere del minore

Nel corso della giornata si potranno approfondire dunque sia gli aspetti clinici che quelli legislativi rispetto all’abuso verso un minore, toccando anche i temi della disabilità e della responsabilità di chi prende in carico un minore maltrattato. Parlare di maltrattamento infantile significa conoscerne le implicazioni non solo fisiche ma anche psicologiche, le cui cause possono essere molteplici. Necessaria dunque una efficace collaborazione tra le parti, partendo dal chiarire i ruoli e le funzioni non solo delle istituzioni ma anche di quanti esercitano un ruolo di pubblico ufficio. Il tutto per intervenire in modo tempestivo e adeguato al fine di ripristinare per il minore il benessere fisico e psicologico.

maltrattamenti minori cardano – MALPENSA24