Leonardo Martinelli: “Grande Milan, grandissimi ragazzi, grazie Pioli”

Leonardo Martinelli 

Dopo il te’ caldo non bevuto, anche lo champagne delle 23 viene rimesso in frigo. Anche stavolta niente sorpasso, per carità arriverà ma non oggi, non per Natale. Grande Milan, grandissimi ragazzi, senza centrocampo, senza centravanti, con ragazzi di 18 anni contro il capocannoniere della serie A. Anche stavolta, come contro la Roma, arbitro e Var inventano un rigore contro il Milan ma bisogna ringraziarli, non avremmo goduto così tanto senza quella ingiustizia. Sbagliamo tanti gol, in particolare li sbaglia Rebic, Leao gira svagato con quella faccia di uno che sembra trovarsi in campo per caso.
Bene Tonali, criticato ma era solo lui a contenere. Bene la difesa, anche Kalulu, 18 anni, che ha qualche movenza, specie quando gioca d’anticipo, che ricorda Thuram. Quando mancano 15 minuti sale in cattedra Theo, bello come il sole, forte come Braccio di ferro, veloce come Usain. Oltre a sconquassare la difesa avversaria, segna un gran gol di testa.
Quanto vale oggi? 80 milioni? Quanti giocatori più forti ci sono nel nostro campionato? Lui di sicuro è nei primi 5.
Grande Milan, grandissimi ragazzi, grazie Padre PIOli. Ora, riposatevi: tocca alla società puntellare questa squadra dove serve (e serve, eccome serve).

Leonardo Martinelli Milan-malpensa24