Arte in vetrina a Busto, lo Spazio Farioli espone i doni della quarantena

arte vetrina spazio farioli

BUSTO ARSIZIO – Dal cambiamento imposto dall’attuale momento storico, che ha insegnato quanto velocemente possano mutare le abitudini, quanto sia importante adattarsi e soprattutto dare un senso alle novità, è nata l’iniziativa “I doni della quarantena”: organizzata da Filobus, i laboratori creativi dello Spazio Arte Carlo Farioli, fino a giovedì 11 giugno esporrà nella sede dell’associazione culturale di Busto Arsizio le installazioni di Giovanna Massironi.

Un micromuseo sempre visitabile

«Abbiamo pensato di ripartire dal nostro patrimonio di immagine e contenuti, innestandolo con quanto realizzato nel lockdown», ha annunciato lo Spazio Farioli. «In questi mesi di lontananza e isolamento non abbiamo smesso un istante di sognare per creare nuove prospettive strategiche e culturali. Una sorta di ponte tra passato e presente che consenta, in un momento che resta di grande incertezza, di poter continuare a trasmettere i valori dell’arte. Abbiamo elaborato una strategia a breve termine che ci permetterà di offrire uno spazio di diffusione e condivisione, trasformando la vetrina della nostra sede di via Silvio Pellico a Busto Arsizio in una sorta di micromuseo sempre visitabile perché aperto sulla città, destinato a chi cerca un incontro con l’arte e a chi passa casualmente per strada».

Le opere si alterneranno ogni quindici giorni

«Ogni quindici giorni si alterneranno installazioni di artisti e opere a cura di Filobus, il laboratorio permanente nato per promuovere la conoscenza e la diffusione dell’arte tessile in tutte le sue forme. In questa fase, buona parte del nostro lavoro sarà finalizzato alla comunicazione, strumento fondamentale per creare e far crescere relazioni che oggi più che mai assume la connotazione di “facilitatore” a tutto campo, soprattutto per quanto riguarda i rapporti con l’esterno e con tutti gli attori coinvolti nel processo di conoscenza. Torniamo dunque per continuare a dare un contributo attivo e propositivo alla diffusione di arte e cultura, e per creare una rete di supporto a tutti quegli artisti che vorranno continuare a collaborare con noi e con noi affrontare i temi e la complessità del nostro tempo».

arte vetrina spazio farioli – MALPENSA24