Busto, un bottiglione di 4 metri alla scuola Negri da riempire con i tappi in plastica

busto scuola negri greeen school

BUSTO ARSIZIO – Un bottiglione di 4 metri per raccogliere tappi di plastica delle bottiglie monouso di acqua, bibite, latte e detersivo è stato posizionato questa mattina, martedì 18 gennaio, alla scuola primaria Ada Negri.

L’iniziativa, che rientra tra i progetti della Green school, coincide con la Giornata Internazionale del Risparmio Energetico 2020, coinvolge l’istituto comprensivo Galileo Galilei ed è promosso dall’associazione l’Alveare di Buguggiate. Il posizionamento del bottiglione è considerato un’azione qualificante ai fini dell’ottenimento o del mantenimento della certificazione di Scuola Green. Gli obiettivi del progetto sono coinvolgere l’intera comunità, poiché tutti sono in grado di mettere da parte un tappo e portarlo per riempire il bottiglione, e ridurre la produzione di rifiuti, le emissioni di CO2.

busto scuola negri greeen school

«La normativa europea ci orienta verso un concetto Plastic Free – ha spiegato la presidente dell’Alveare Ilaria Mai – ma è altrettanto vero che consumiamo quotidianamente prodotti contenuti in bottiglie monouso. Questo semplice gesto quindi ci porta a migliorare le best practise della raccolta differenziata della plastica e a contribuire al riciclo per trasformare la plastica in materia da riutilizzare».

L’evento di questa mattina si è concluso con la donazione alla scuola, da parte dell’Alveare di un acero riccio, considerato una delle 10 piante in grado di assorbire CO2, con alte capacità anti inquinanti gassosi e anti polveri. Infine conclude Mai: «La green bottle potrà essere ospitata da tutte le scuole che ce ne faranno richiesta e, per le ragioni sopra esposte, il netto ricavo verrà utilizzato per l’acquisto di piccoli alberi da donare alle scuole».

plastic free green school negri – MALPENSA24