Elezioni, centrodestra in piazza a Magnago con Candiani: «Stop all’immobilismo»

magnago elezioni centrodestra candiani

MAGNAGO – Dare una svolta al futuro del paese dopo tanti anni di immobilismo. È la proposta elettorale di Insieme per Magnago e Bienate che candida a sindaco Dario Candiani per la lista civica SiAmo Magnago Bienate, sostenuto da Forza Italia, Lega Salvini Premier e Fratelli d’Italia. Candidato, lista e partiti di centrodestra si sono presentati agli elettori questa mattina, sabato 30 aprile, in piazza (nelle foto). «Con il dottor Dario Candiani – spiegano i suoi sostenitori – vogliamo promuovere la nostra proposta per guidare Magnago e Bienate, unendo diverse forze ed energie in una nuova compagine amministrativa, valorizzando la salute del nostro vivere insieme, proponendo una “cura” e una squadra caratterizzata sì da diverse anime, ma unita nel perseguire il fine comune. Fra i nostri candidati, persone con esperienza e giovani volenterosi sono pronti per la corsa delle Amministrative del prossimo 12 giugno».

«Da medico, attento a salute e sanità»

«Le precedenti Amministrazioni di centrosinistra hanno fatto poco per il paese – esordisce Candiani – E qualcosa pure male, come cartelli stradali non idonei, o non posizionati in punti ad hoc. La mia idea di politica, però, non è contestare l’Amministrazione precedente ma fare qualcosa di positivo: preferisco la politica del fare. Come medico che ha esercitato per 40 anni – prosegue il candidato sindaco civico appoggiato dal centrodestra – la cosa che mi interessa di più è la salute insieme alla sanità, anche se questa non rientra nelle competenze de Comune. Conosco bene problemi come la mancanza di un medico di base o le liste di attesa lunghissime. Per questo punto a istituire un polo sanitario pubblico anche con specialisti nel comune». Sembra l’idea della casa di comunità che sta introducendo la Regione. «Non so quale reale utilità possa avere, contando su medici che hanno anche un loro studio da seguire – mette le mani avanti Candiani – Staremo a vedere come lavorano queste “case” e se possono essere una cosa positiva».

Centrodestra unito con la lista civica

Proprio la salute è una delle 4 “S” cardini del programma del centrodestra con scuola, sicurezza e sport. Candiani – che ha un lontano trascorso come assessore al commercio e all’ecologia negli anni Ottanta – ha accettato di scendere in campo dopo essere già stato indicato più volte in passato come possibile candidato sindaco. «Fino ad oggi avevo detto di no per la mia attività di medico di base: non volevo fare male due lavori. Francamente pensavo di rifiutare anche questa volta per dedicarmi dopo la pensione all’attività di libero professionista e godermi un po’ di tempo libero. Ma dopo 40 anni di impegno sociale mi sono sentito praticamente in obbligo di accettare, anche se l’ho fatto volentieri per fare qualcosa per i cittadini. E perché è una bella esperienza per me».

A differenza di altri comuni, a Magnago il centrodestra si presenta compatto. «La cosa mi ha fatto piacere, io sono equidistante e non appartengo a nessuna delle sue forze politiche, pur condividendone le idee. Il fatto che sia candidato da una lista civica è stato un motivo in più per accettare: non sono un candidato politico, ma istituzionale. Ringrazio i partiti dello schieramento che sono stati tutti d’accordo sulla mia figura». E quali saranno invece i rapporti col centrosinistra in questa campagna elettorale e anche dopo? «Guardi, l’altro sabato era in piazza e mi sono seduto vicino al sindaco al loro gazebo. Sono contento che il loro candidato sia Gianluca Marta, che è stato un mio paziente. Chiunque di noi due venga eletto, sono sicuro che farà qualcosa per Magnago».

magnago elezioni centrodestra candiani – MALPENSA24