Maltempo e neve, nuovo peggioramento per una perturbazione atlantica

freddo neve peggioramento

Un fronte freddo dalla Francia attraversa mercoledì la Lombardia, portando neve anche a quote di pianura per poi avanzare verso est. Giovedì si avrà una temporanea fase più stabile, ma venerdì si verificherà un deciso peggioramento a causa di un’intensa perturbazione atlantica, con nevicate sui rilievi alpini e molte aree di pianura. L’analisi di Simone Budelli del Centro Meteorologico Lombardo.

Analisi Generale

Il fronte freddo in arrivo dalla Francia attraversa mercoledì la Lombardia, portando qualche nevicata anche a quote di pianura per poi avanzare rapidamente verso est. Giovedì si avrà una temporanea fase più stabile, mentre venerdì si verificherà un deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche sulla regione, a causa di una intensa perturbazione atlantica che porterà nevicate sui rilievi alpini e, in una prima fase, anche su molte aree di pianura.

Mercoledì 30 gennaio

Tempo Previsto: Cielo molto nuvoloso o coperto ovunque. In mattinata deboli nevicate diffuse sui settori occidentali della regione e sulle Prealpi lecchesi e bergamasche (accumuli nevosi generalmente entro i 3/4 centimetri, localmente superiori solo sull’area appenninica e sull’alto Varesotto). Sulla fascia centrale della pianura neve debole con accumuli trascurabili o assenti, mentre su est Lombardia e settori alpini precipitazioni isolate o assenti. Nel pomeriggio generale attenuazione dei fenomeni, con residue deboli nevicate (o neve mista a pioggia) sulla bassa Lombardia e qualche debole nevicata possibile anche su Alpi e Prealpi orientali (accumuli scarsi o assenti).
In serata residue pioviggini o nevischio tra Cremonese e Mantovano, deboli nevicate su Alpi e Prealpi orientali.

Temperature: Minime in aumento (-1/+1°C), massime in calo (2/4°C sui settori occidentali, 4/7°C su quelli orientali).

Venti: In pianura venti deboli o moderati nord-orientali, in rotazione da ovest in serata. In quota venti moderati inizialmente sud-occidentali, tendenti a ruotare da nord-ovest dal pomeriggio.

Giovedì 31 gennaio

Tempo Previsto: In mattinata cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso, ma con presenza di nebbia o nubi basse su alcune aree della pianura. Nel corso del pomeriggio annuvolamenti alternati a schiarite su tutti i settori, ma con graduale aumento della nuvolosità a partire da ovest e passaggio a cielo molto nuvoloso ovunque in serata. Dalla tarda serata possibili prime deboli nevicate sui settori di pianura e area appenninica.

Temperature: Minime in calo (-4/0°C), massime stazionarie (3/5°C).

Venti: In pianura venti deboli di direzione variabile, in quota venti moderati da ovest/sud-ovest.

Venerdì 1 febbraio

Tempo Previsto: Cielo molto nuvoloso o coperto ovunque. In mattinata nevicate diffuse, da deboli a moderate, possibili su tutti i settori, a eccezione dell’area del Garda e del Mantovano ove saranno possibili deboli piogge. Nel pomeriggio piogge diffuse sui settori orientali della Lombardia con quota neve in rapida risalita a 1400-1700 metri e ancora neve a quote molto basse sui settori centro-occidentali della regione. Dalla serata tendenza a trasformazione della neve in pioggia anche sulle restanti aree di pianura, con fenomeni in graduale attenuazione.

Temperature: Minime in lieve aumento (-1/+1°C), massime in calo (0/2°C, valori più elevati tra Bresciano e Mantovano).

Venti: In pianura venti deboli nord-occidentali salvo qualche rinforzo da est tra Garda e Mantovano, in quota venti moderati o forti da sud/sud-ovest.

freddo neve peggioramento – MALPENSA24