M24 basket time: Gambaro a Busto, Baroggi a Gallarate, Saini a Legnano. Atsur ai saluti

GALLARATE – Anche nella prossima stagione, il basket nei radar di M24 vedrà tre formazioni ai nastri di partenza del campionato di serie C gold: i Legnano Basket Knights, la Hydrotherm Basket Busto Arsizio e la Sice Solar BasketBall Gallaratese. Tre club che, dopo la sospensione definitiva dei tornei, hanno iniziato a programmare il futuro, con ambizioni, novità in panchina (nella foto Stefano Gambaro), ma anche addii eccellenti: su tutti la stella turca di Busto Engy Atsur.

Busto e Gallarate cambiano panca

Se a Legnano il presidente Marco Tajana ha optato per la linea della continuità tecnica in panchina, dove è stato confermato Silvio Saini, concentrandosi semmai sull’ampliamento dell’assetto societario (su tutti il ritorno di Antonio Fagotti) per programmare nel giro di tre anni un ritorno nei campionati nazionali, a Busto Arsizio e a Gallarate si è operata una scelta ben diversa rispetto al passato. Dopo quattro anni di successi, la Hydrotherm del presidente Fabio Ferrarini ha salutato in bellezza Gianni Nava puntando sull’emergente Stefano Gambaro, proveniente da Trecate; decisamente più burrascoso l’addio fra il BasketBall Gallaratese e Federico Sassi, con la Sice Solar di patron Thomas Valentino messasi nelle mani di Filippo Baroggi (il suo vice sarà Marco Gervasini) l’anno scorso a Casorate, a conferma della stretta collaborazione del cosiddetto hub cestistico del Sempione fra Gallarate-Casorate e Cardano.

La stella Engin Atsur ai saluti

Engin Atsür non sarà più un giocatore del Basket Busto Arsizio. Un addio – si legge nel comunicato della società bustocca – che nessuna delle due parti avrebbe voluto sancire, ma imposto da situazioni contingenti. Le strade di “Gino” e dell’Hydrotherm si dividono, con molto dispiacere, dopo due anni. Purtroppo il campione turco non può garantire la sua presenza dopo la fine (fissata per metà aprile 2021) del massimo campionato di volley femminile, cui sarà iscritta Monza, formazione che tra le sue fila ha Floortje Meijners, moglie di Engin. Di comune accordo, società e giocatore, hanno deciso che non è neanche il caso di iniziare insieme la nuova stagione sportiva. Engin sicuramente è stato il miglior giocatore mai visto sui parquet della nostra città. Il suo strepitoso curriculum parla da solo: NCAA, professionista nelle migliori squadre turche, oltre che in Italia (Treviso e, nel 2017/18, Capo d’Orlando) e in Germania (Alba Berlino), Nazionale del suo Paese. Ma anche senza tutto questo, Engin è stato capace di entrare nel cuore di tutti i tifosi bustocchi, sia per le sue prestazioni sul campo che per umanità, intelligenza ed eleganza fuori dal rettangolo di gioco. A lui va il ringraziamento più sentito di tutta la società per averci fatto sognare negli ultimi due anni. Arrivederci campione!

basket Busto Gallarate Legnano Atsur – MALPENSA 24