MARINAIO BLUCERCHIATO: “Derby sofferto, ma ho evitato il divorzio con mia moglie genoana”

emilio rizzo

Emilio Rizzo

Decido di non andare allo stadio e resto a casa per il 117 derby della Lanterna.  Vederlo insieme a mia moglie genoana è sempre un’agonia. Inizia la partita, pronti via il Genoa è basso e la Samp è sugli scudi. Ramirez, giocatore dai piedi sopraffini ma molto discontinuo,  confeziona un assist delizioso per Capitan Quagliarella che insacca.

Partenza lampo e rischio divorzio

Delirio in casa, il rischio divorzio è dietro l’angolo. Come spesso accaduto in questa stagione la Samp si abbassa e cala in ritmo e viene presa dal forcing del Genoa. Come prevedibile il Genoa sfrutta le fasce ,nostro punto debole, dove Lazovic la fa da padrone ridicolizzando Bereszynski. Da un errore di Andersen, il primo di quest’anno , scaturisce lo scatto del loro polacco atterrato dall’incolpevole Audero. Rigore, gol e pareggio.

Pressione Genoa dopo il pari

Finisce la partita della Samp che subisce la pressione del Genoa che in un paio di occasioni sfiora il gol negato solo da un più che ottimo Audero con due strepitose parate. Pareggio che sta stretto al Genoa ma allunghiamo a 5 la striscia positiva sui derby. Tre vittorie e due pareggi.  Dobbiamo riprenderci di testa è le gambe verranno da sé: il campionato adesso è in salita, ma il primo obiettivo è raggiungere al più presto i 40 punti. Alla prossima. Per il momento il mio matrimonio misto Samp-Genoa è salvo, almeno fino al derby di ritorno.

Marinaio Blucerchiato Sampdoria Malpensa24