OJM, Egbunu non basta. Vince la Virtus Bologna (85-76)

Openjobmetis Varese Campionato VirtusBologna
John Egbunu

BOLOGNA – Nella ventesima giornata del campionato di serie A-1, la OJM Varese si reca alla Segafredo Arena per affrontare la Virtus Segafredo Bologna. I biancorossi giocano i primi 10’ ad alta intensità e si spengono progressivamente.

Gli assenti

La truppa di coach Massimo Bulleri ha rescisso in settimana il contratto con Ingus Jakovics, ma l’infortunato Anthony Beane c’è e gioca. Nella Virtus Segafredo Bologna manca coach Sasha Djordjevic, che in mattinata si è sentito male manifestando forti sintomi influenzali (ma è risultato negativo al tampone Covid). I bolognesi recuperano Belinelli e Pajola, quest’ultimo con pochi allenamenti nelle gambe e destinato solo alla panchina.

Inside the match

Subito 6-0 per la Openjobmetis firmato da Strautins e Scola da oltre l’arco (3-8 al 2, 9-15 al 5’’). Varese sembra avere faccia, condizione e assetto giusto, con Egbunu (nella foto) potentissimo sotto i tabelloni e infatti la sua seduta in panca si fa sentire (19-21 al 10’). Primo sorpasso Virtus (22-21), che poi allunga approfittando del crollo delle percentuali al tiro di Varese, a secco per 5’ fino alla tripla di Strautins (28-24 al 15’): Douglas prende rimbalzi (8 alla pausa lunga), Egubunu domina in area (quando gli arrivano i palloni, troppo pochi), ma mancano le percentuali al tiro (39-29 all’intervallo, solo 8 punti per i biancorossi). Dopo l’intervallo si accende Belinelli con 8 punti sui riccioli (48-32 al 23’, 51-34 al 5’). La Openjobmetis si pianta definitivamente, Egbunu vede troppo poco la biglia in area, i playmaker “battono in testa” e gli esterni non inquadrano più il bersaglio: così la Segafredo, guidata da un super Belinelli, rompe gli argini (61-41 al 27’, 68-48 al 30’).

In the zone

La Openjobmetis prova almeno a lottare con orgoglio, naturalmente con le armi che ha, ma oramai la stalla è spalancata e i buoi sono ampiamente scappati. Non basta una fiammata di Toney Douglas. L’ultima frazione è puro allenamento, peccato che nel frattempo manchino solo 9 tappe alla fine della via crucis di questo campionato. E all’orizzonte non c’è nessun Cireneo che possa portare la croce…

MVP OJM

Ottima la prova di John Egbunu (13 punti, con 5/8 da 2, 3/6 ai liberi, 6 rimbalzi e 4 falli subiti). Un pivot così avrebbe fatto comodo fin dall’inizio del campionato. Douglas (19 punti, con 7/16 al tiro, 11 rimbalzi e 5 assist) spreme il fondo dell’orgoglio nelle sue cifre, mentre Ruzzier (nonostante i 9 assist) non riesce mai a mettere in ritmo i suoi compagni e a dare la palla sotto a Egbunu con continuità.

Rating

Ruzzier 4, Douglas 6, Strautins 5, Scola 5, Egbunu 7; De Nicolao s.v., Beane 6, De Vico 5, Ferrero 6, Virginio n.e., Morse 6. Coach Bulleri 5.

STATS

La Openjobmetis palesa le solite croniche criticità. Vince la battaglia a rimbalzo (44-38), ma difende male quando la partita diventa “vera”, va troppo poco in area nonostante la potenza di Egbunu e dipende eccessivamente dal tiro da 3 (37%).

Match report

Virtus Segafredo Bologna-Openjobmetis Varese: X-X

(19-21; 39-29; x-x)

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Markovic 3, Belinelli 13, Weems 14, Ricci 3, Gamble 9; Teodosic 4, Pajola n.e., Abass 1, Adams 21, Alibegovic 11, Hunter 4, Tessitori 2. Coach Bjedov.

OPENJOBMETIS VARESE: Ruzzier 3, Douglas 19, Strautins 9, Scola 12, Egbunu 13; De Nicolao, Beane 7, Ferrero 7, De Vico 3, Morse 3, Virginio n.e. Coach Bulleri.

Next match

Secondo il calendario predisposto dalla Lega Basket Serie A, la Openjobmetis tornerà in campo sabato 6 marzo alla Enerxenia Arena contro il Banco di Sardegna Sassari di coach Gianmarco Pozzecco (palla a due alle ore 19, diretta tv su Eurosport Player).

La OJM prepara la trasferta sul campo della Virtus Segafredo Bologna

Openjobmetis Varese Campionato VirtusBologna – MALPENSA24