Pro Patria-Pro Vercelli 1-1: i tigrotti resistono all’emergenza. In arrivo Castelli

BUSTO ARSIZIO – Nella seconda giornata del campionato di serie C 2020/21, una rimaneggiatissima Pro Patria, ritornata allo “Speroni” dopo otto mesi, impatta 1-1 con la Pro Vercelli. Con il vice Massimo Sala in panchina al posto di mister Ivan Javorcic, colpito dal Covid, le scelte, in casa biancoblù, sono pressoché obbligate (tra squalifiche e infortuni ben otto giocatori indisponibili), ma i tigrotti, stanchi anche per la maratona di Vicenza, non mollano un centimetro e conquistano un punto prezioso, contro una squadra ben strutturata, cresciuta alla distanza. Nel frattempo sembra probabile l’approdo in biancoblù dell’attaccante classe 1999 Davide Castelli, promessa della Berretti dell’AlbinoLeffe reduce da un quadriennio in Spagna al Villareal.

Inside the match

Privi di ben otto pedine (dallo squalificato Parker agli acciaccati/infortunati Molinari, Ghioldi, Brignoli, Lombardoni, Fietta, Spizzichino e Compagnoni), i tigrotti iniziano al meglio il match con due clamorose occasioni (Latte Lath e Le Noci) in pochi secondi, seguite da un predominio territoriale che si concretizza col goal di testa Lorenzo Saporetti. Le bianche casacche vercellesi dell’ex Reggina, Genoa, Parma Francesco Modesto restano però nel match e sul finire del primo tempo trovano un pari – viziato da un fallo a centrocampo – con Hristov. Nella ripresa, sotto la pioggia battente, la Pro prova a farsi vedere subito (sospetto rigore su Colombo), ma la Pro Vercelli alza il baricentro e mette alle corde i tigrotti che resistono con le unghie. Greco si erge a protagonista con tre interventi di livello su Hristov, Rolando ed Emmanuello.

Score

1-o (26′): su calcio d’angolo pennellato di Le Noci, Lorenzo Saporetti salta più alto di tutti e insacca di testa alle spalle di Saro. Primo goal in maglia biancoblù per il centrale difensivo ex Parma.

1-1 (37′): sul cross dalla sinistra di Bruzzaniti, di testa Hristov supera Greco, ma l’azione pare viziata da un netto fallo di mano a metà campo dello stesso Hristov che l’arbitro non rileva.

Stats

Dopo 231 giorni esatti dall’ultima gara ufficiale di campionato allo “Speroni” (Pro Patria-Arezzo), i tigrotti sono finalmente ritornati a giocare per i tre punti davanti al pubblico amico di Busto, ai loro grandi tifosi. In 352 sono accorsi allo “Speroni” per la prima stagionale dei tigrotti di Mister Javorcic (sostituito per i prossimi 14 giorni dal fido scudiero Sala). Tra questi nemmeno un rappresentante della politica bustocca. Non serve aggiungere altro.

MVP

Patrizia Testa, una donna sola al comando. Non indossa scarpe con i tacchetti o la maglietta biancoblù, ma questi colori li ha nel cuore, da vera bustocca. Il distanziamento sociale per lei esisteva già ben prima del Covid, da quando ha preso in mano le redini della Pro Patria: molti hanno parlato, ma pochissimi l’hanno aiutata davvero; la maggior parte della imprenditoria e della classe politica è sparita nel nulla. La vicenda del Carletto Reguzzoni ne è l’esemplificazione: nel momento in cui si poteva dare un segnale concreto, riconoscendo gli immani sforzi compiuti (sforzi per la Pro e per la squadra della Città), Busto non si è dimostra all’altezza. Il resto sono chiacchiere…

Rating

Greco 7.5, Gatti 7, Boffelli 7, Saporetti 7, Cottarelli 6, Colombo 7, Bertoni 6, Galli 6, Pizzul 6 (Nicco 6), Le Noci 6, Latte Lath 6. All: Sala 7.

Mix Zone

EXTRA TIME – SALA: "PAREGGIO E PRESTAZIONE MERITO DI JAVORCIC. LO ASPETTIAMO!"

SALA STAMPA – Le parole dell'Allenatore in Seconda Massimo Sala dopo il pareggio casalingo contro F.C. Pro Vercelli 1892

Pubblicato da Aurora Pro Patria 1919 – Official su Domenica 4 ottobre 2020

Match report

Pro Patria-Pro Vercelli: 1-1 (1-1)
Reti: 26′ p.t. Saporetti (PPA), 36′ p.t. Hristov (PVER).
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Greco; 6 Gatti, 13 Boffelli, 4 Saporetti; 7 Cottarelli, 21 Colombo, 14 Bertoni, 3 Galli, 15 Pizzul (11′ s.t. 20 Nicco); 10 Le Noci, 24 Latte Lath (26′ s.t. 11 Kolaj). A disposizione: 12 Mangano, 18 Piran, 25 Ferri, 26 Dellavedova, 27 Pisan. All. Sala.
FC PRO VERCELLI 1892 (3-4-3): 22 Saro; 25 Hristov, 2 Masi, 15 De Marino; 17 Bruzzaniti, 8 Emmanuello, 4 Nielsen (19′ s.t. 6 Graziano), 29 Iezzi (36′ p.t. 33 Petris); 7 Rolando, 10 Comi (19′ s.t. 9 Romairone), 24 Zerbin. A disposizione: 1 Moschin, 3 Rodio, 5 Auriletto, 11 Della Morte, 12 Tintori, 16 Ruggiero, 20 Padovan, 30 Secondo, 31 Carosso. All. Modesto.
ARBITRO: Michele Delrio di Reggio Emilia (Tiziana Trasciatti della Sezione di Foligno e Mirco Carpi della Sezione di Melchiorre. Quarto Ufficiale Andrea Colombo della Sezione di Como).
NOTE – Giornata uggiosa e piovosa, campo in buone condizioni. Spettatori 352. Ammoniti: De Marino, Zerbin, Rolando, Emmanuello, Graziano (PVER); Latte Lath, Cottarelli, Nicco (PPA). Angoli: 5 – 5. Recupero: 1′ s.t. – 2 ‘ s.t.

Next match: Olbia per cena

Livorno-Carrara-Vicenza-Busto e ora Olbia. La quarta trasferta nel giro di due settimane vedrà la Pro Patria far tappa in Sardegna per il turno infrasettimanale di campionato: mercoledì 7 ottobre, alle ore 18.30 per esigenze aeree, i tigrotti saranno ospiti dell’Olbia.

 

Pro Patria allo s…bando, il “Carletto Reguzzoni” torna al Busto 81

 

Pro Patria Pro Vercelli castelli – MALPENSA 24