Cantanti lirici coreani sul palco del teatro Sociale di Busto per solidarietà

cantanti lirici sociale

BUSTO ARSIZIO – Un evento di Natale, ma soprattutto un appuntamento solidale. A Busto Arsizio per la prima volta arriva la corale coreana Immanuel Mission Choir: cantanti lirici coreani di grande esperienza che si sono esibiti su tutti i più importanti palcoscenici d’Europa. L’appuntamento è per sabato 8 dicembre alle 21 al teatro Sociale.

La serata, patrocinata dalla Città di Busto e dal Comune di Travedona Monate, è promossa dall’A.N.F.I, Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia-Sezione Sotto Brigadiere Aldo Crespi, ha uno scopo benefico. L’incasso verrà interamente devoluto all’associazione “Davide Cooperativa Sociale Onlus”, per la realizzazione del progetto Chaperon Rouge, che coinvolgerà le scuole per la prevenzione dell’abuso minorile e all’associazione “Gocce d’Amore Onlus”, per progetti di sostegno dedicati ai minori in Africa e Sud America.

La corale, diretta dal maestro Young Don Kim, ha iniziato la sua opera missionaria nel 1989 a Milano, esibendosi nella Galleria del Duomo, e poi in diversi paesi tra cui, Germania, Russia, Francia, Svizzera e Croazia. Il suo repertorio comprende brani di canti in musica classica, brani cristiani spirituali e contemporanei e cori Gospel. Per il concerto di Busto in scaletta ci saranno anche alcuni brani natalizi.

La corale, anche in passato, ha sempre avuto un ‘occhio di grande attenzione al sociale, tanto che tra i vari concerti, contemplano anche esibizioni in residenze per anziani o carceri con il solo scopo di fare del bene a chi più ha bisogno.

L’assessore all’Inclusione sociale Miriam Arabini alla presentazione dell’appuntamento ha dichiarato: «Siamo lieti di ospitare a Busto questa corale che porta con sé un grande messaggio di inclusione e la cultura del fare del bene per gli altri. Un plauso a loro e un appello ai bustocchi affinché partecipino numerosi alla serata: acquistare qualche biglietto è un regalo di Natale per bambini vicini e per bambini lontani. Un ringraziamento anche ad ANFI che è vicina tutto l’anno ai bisogni delle famiglie in difficoltà del territorio e che in questa occasione ci regala la possibilità di ascoltare un concerto di grandissima qualità e di fare del bene».

 

cantanti lirici sociale – MALPENSA24