Dalla Regione anche in agosto pioggia di milioni per i Comuni lombardi

regioni comuni milioni

MILANO – Una lettera a tutti i sindaci della Lombardia per informarli degli importanti provvedimenti approvati dalla Giunta regionale ad agosto subito dopo l’approvazione della legge di Bilancio 2018. L’ha inviata il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, spiegando come, consapevoli “dei bisogni del territorio e della necessità di rilanciare l’economia” siano stati privilegiati gli investimenti, “stanziando ulteriori 127 milioni nel triennio 2018/2020, senza ovviamente aumentare la pressione fiscale e mantenendo le agevolazioni già esistenti, intervenendo sul contenimento della spesa corrente, della comunicazione e dei costi di funzionamento, che nel caso della Regione Lombardia sono già tra i più bassi d’Europa”.

I provvedimenti approvati

Nel dettaglio, con i provvedimenti approvati ad agosto, la Regione ha messo a disposizione le seguenti risorse:
– 1 milione per la realizzazione e l’adeguamento di parchi gioco, inclusivi
– 3 milioni per la messa in sicurezza e riqualificazione di infrastrutture per la mobilità;
– 1 milione per l’acquisto di autobus ecologici per il trasporto scolastico
– 3.170.000 euro per la realizzazione e l’adeguamento di infrastrutture sportive e ricreative;
– 870.000 euro per l’adesione ai servizi regionali per i pagamenti elettronici (PagoPA) e l’identita’ digitale dei
cittadini (SPID-GEL);
– 3,57 milioni per interventi di manutenzione straordinaria, recupero e riqualificazione del patrimonio naturale.
In aggiunta a queste misure, gli uffici della Giunta regionale stanno ultimando una misura per gli investimenti dei piccoli Comuni per ulteriori 2 milioni.

 Ossigeno per gli enti locali

“Si tratta di interventi importanti – ha aggiunto Fontana – perchè danno un po’ di ossigeno agli Enti locali che per noi rappresentano un patrimonio da tutelare. Voglio anche sottolineare che, ancora una volta, non abbiamo aumentato la pressione fiscale mantenendo le agevolazioni fiscali già esistenti. Il lavoro da fare nei prossimi anni sarà molto impegnativo, bisognerà rafforzare il ruolo dei Comuni ed insistere sulla via dell’autonomia, così da far emergere ancora di più la virtuosità del nostro territorio e delle nostre Amministrazioni locali”.

Consolidato primato a livello internazionale

“Questa manovra – ha concluso l’assessore al Bilancio, Finanza e Semplificazione, Davide Caparini – ci consente inoltre di consolidare un primato a livello internazionale. La Lombardia è la Regione che ha meno dipendenti pubblici (circa 41 ogni mille abitanti, meglio di Germania, Spagna e Regno Unito, per non parlare delle altre regioni italiane), nonchè il più basso costo del lavoro dei dipendenti pubblici (18,75 euro verso una media di 38,95 euro)”.

Regione comuni milioni – MALPENSA24