Fagnano: l’ex vicesindaco, il selfie con la Santanché e un piede in Fratelli d’Italia

fagnano stevenazzi santanché meloni

FAGNANO OLONA Piera Stevenazzi in Fratelli d’Italia. L’ingresso dell’ex vicesindaco nel partito della Meloni non è una semplice suggestione di mezza estate. Del resto la sua presenza all’affollata inaugurazione del circolo di Fagnano non è certo passata inosservata, al pari dei selfie con la senatrice e coordinatore regionale FdI Daniela Santanché.

In un angolo

Piera Stevenazzi, candidata in Più Fagnano in quota (senza tessera) Forza Italia, ben presto ha scoperto il pane duro della politica. Non è un segreto, infatti, che i rapporti tra lei (a digiuno delle liturgie partitiche interne ed esterne) e i berlusconiani fagnanesi si siano incrinati ben presto. E i motivi, tra cui il fatto di essere stata ultra fedelissima al sindaco Catelli nel periodo (fino a questo momento) più difficile della maggioranza sono ormai acqua che non macina più.

Sempre più Fratelli

E’ andata come è andata. Compreso il passo indietro in fase di rimpasto che ha riportato Stevenazzi tra i banchi consiglieri e nel gruppo di maggioranza. Dove però Fratelli d’Italia ha dato vita a una realtà consiliare autonoma (per distinguersi più dagli azzurri che dai leghisti) seppur di maggioranza. Una mossa che non ha cambiato gli equilibri, ma che di fatto ha lasciato in mezzo al guado l’ex vice della Catelli. Che ora si ritrova in un gruppo dove restano irrisolti i nodi con i berluscones.

Ed è da qui che è nata l’ipotesi di un ingresso in Fratelli d’Italia. Se po si aggiunge che Piera Stevenazzi in questa prima parte di mandato ha costruito un saldo rapporto (anche umano) con gli esponenti di Fratelli d’Italia al Castello il cerchio quasi si chiude.

Vacanze per pensare

Sulla possibile new entry in Fratelli d’Italia, il vicepresidente del circolo e capogruppo in consiglio Federico Fasolino scegliere di restare sul vago: «E’ una possibilità. Ma che necessita ancora di qualche riflessione. Soprattutto da parte di Piera Stevenazzi, persona che abbiamo conosciuto per le sue capacità tecniche in amministrazione e che stimiamo. La sua presenza alla nostra festa? Per lei è stata un’occasione per conoscere la nostra realtà di partito da vicino. E’ rimasta entusiasta e noi contenti che sia venuta. La decisione arriverà dopo l’estate».

E se così fosse in maggioranza non cambia nulla. Come equilibri, se non che Fratelli d’Italia, con un consigliere in più acquista un po’ più di peso e maggior prestigio.

fagnano vicesindaco stevenazzi meloni – MALPENSA24