La Pro Patria si sblocca davanti a Nedved: 3-2 alla Primavera della Juventus

VINOVO (TO) – Al sesto tentativo, fra l’altro nella cornice più prestigiosa dello Juventus Training Center di Vinovo, la Pro Patria – priva dei vari Boffelli, Gatti, Brignoli, Ghioldi, Kolaj nonché l’ultimo arrivato Latte Lath – centra la prima vittoria stagionale nel precampionato, superando 2-3 la Primavera bianconera di Andrea Bonatti (subentrato al posto di Lamberto Zauli promosso alla guida dell’Under 23 dopo il passaggio di Andrea Pirlo in prima squadra).

I gol

In vantaggio al 12′ con il piatto sinistro vincente di Leonardi Galli (su assist di Le Noci), i tigrotti di Ivan Javorcic raddoppiano al 21′ con Sean Parker, bravo ad approfittare di una dormita difensiva juventina, scartare il portiere e depositare in rete il terzo sigillo consecutivo (dopo la doppietta a Caronno Pertusella contro il Milan Primavera). All’intervallo sullo 0-2, nella ripresa la Juve accorcia le distanze al 50′ con il destro all’incrocio del nazionale azzurro Under 17 Franco Tongya, ma al 62′ Giovanni Fietta rimette al sicuro il risultato, coronando con un destro vincente un’azione corale iniziata da Spizzichino ed esaltata dalla sponda di Le Noci. Ma non è finita: due minuti più tardi, al 64′, Franco Tongya va ancora a segno (stavolta dagli undici metri per un fallo ravvisato a Molinari su Chibozo) per il definitivo 2-3.

Parterre de rois

Assente giustificata la presidentessa tigrotta dal cuore bianconero Patrizia Testa, fresca di compleanno, sulle tribune di Vinovo, rigorosamente chiuse a pubblico e stampa, non è però passata inosservata la presenza di quattro grandi ex calciatori di serie A: il pallone d’oro Pavel Nedved, gli altri ex juventini Gianluca Pessotto e Marco Storari e l’ultimo arrivato nel mondo Juve Roberto Baronio. Davanti a loro la Pro Patria – scesa in campo con la divisa biancorossa con i colori della città di Busto Arsizio – ha finalmente rotto l’incantesimo, centrando dopo tre pareggi (con Piacenza, Torino e Milan Primavera) e due sconfitte (con Albinoleffe e  Renate) il primo successo nella pre season. Perché è vero che in un’amichevole il risultato conta fino ad un certo punto, ma vincere fa sempre piacere e fa bene al morale.

Post partita: mister Javorcic

AMICHEVOLE #6 – JAVORCIC: "CHIUSO IL CICLO DI AMICHEVOLI CON UN OTTIMO MATCH"

Le parole di Mister Ivan Javorcic a conclusione dell'ultima Amichevole prima del prossimo impegno ufficiale, in Coppa Italia, contro il Livorno.

Pubblicato da Aurora Pro Patria 1919 – Official su Sabato 12 settembre 2020

Il tabellino

Juventus Primavera-Pro Patria: 2-3 (0-2)
Marcatori: 12′ p.t. Galli (P), 21′ p.t. Parker (P); 5′ s.t. Tongya (J), 17′ s.t. Fietta (P), 19′ s.t. Tongya (J) su rigore
JUVENTUS FC PRIMAVERA (4-3-1-2): Garofani; Leo (26′ s.t. Mulazzi), De Winter (36′ s.t. Spina), Riccio (26′ s.t. Nzouango), Turicchia (26′ s.t. Verduci); Pisapia (26′ s.t. Sekularac), Omic (26′ s.t. Fiumanò), Tongya (26′ s.t. Cotter); Miretti (17′ s.t. Bonetti); Sekulov (26′ s.t. Cerri), Chibozo (26′ s.t. Iling-Junior). A disposizione: Senso, Sava, Boloca. All. Bonatti.
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): Greco (20′ s.t. Mangano); Molinari, Lombardoni, Saporetti (15′ s.t. Compagnoni); Spizzichino, Colombo (15′ s.t. Fietta (42′ s.t. Ferri)), Bertoni, Galli, Cottarelli; Le Noci, Parker (20′ s.t. Banfi). A disposizione: Dellavedova, Pisan, Piran, Ballarini. All. Javorcic.
ARBITRO: Giordano D’Ambrosio di Torino.
NOTE: Giornata calda e soleggiata. Terreno di gioco (sintetico) in ottime condizioni. Angoli: 5-1. 

Next match

Il prossimo incontro attualmente calendarizzato nell’agenda biancoblù è previsto per mercoledì 23, quando la Pro Patria farà tappa allo stadio “Armando Picchi” di Livorno (orario ancora da definire) per il primo turno di Coppa Italia. Fino a quel giorno la truppa di Javorcic si allenerà a Busto, svolgendo verosimilmente qualche test in famiglia con la Berretti di Andrea Vecchio.

Pro Patria Juventus Primavera – MALPENSA 24