Hammond di Marnate: «Licenziati, ma noi domani timbriamo il cartellino»

hammond marnate astuti

MARNATE – I dipendenti della Hammond di Marnate torneranno al lavoro domani, lunedì 7 gennaio: «Saremo qui, a fare il nostro dovere. Anche se ci hanno licenziati. Noi ci crediamo: l’azienda può andare avanti. Salviamola tutti insieme». E con la chiusura ufficiale delle festività natalizie si spera «Di poter iniziare immediatamente con i tavoli tra le parti per trovare una soluzione», spiega Rino Pezone, della Fiom Cgil, che con la collega Ilaria Campagner, della Fim Cisl, sta seguendo la vicenda.

Le telecamere delle Tv nazionali in via Gramsci

La storia dei 40 lavoratori licenziati in «5 minuti», dal “boss”canadese della Hammond (5 anni fa la ex Trasformatori Marnate entrò a far parte della galassia del colosso canadese) il 17 dicembre due ore dopo aver ricevuto il tradizionale cesto natalizio con «Tanto di lettera di auguri per un felice e sereno Natale. Una cosa mai vista prima», commenta Pezone, ha fatto il giro d’Italia. Domani, alle 8, quando tutti i lavoratori varcheranno i cancelli della sede di via Gramsci pronti a mettersi all’opera ci saranno ad attenderli anche le troupe di Rai3, Canale5 e La 7, per una serie di dirette. «E’ un bene che l’attenzione non cali – spiega Pezone – Il nostro obbiettivo è quello di salvare l’azienda. Di fare in modo che non chiuda. La ditta non era in crisi quando la chiusura è stata annunciata. Nei mesi precedenti sono state assunte una decina di persone, l’ultima 24 ore prima dell’annuncio, e fatti investimenti da migliaia di euro sui macchinari. Vogliamo salvarla perché questa è un’azienda storica. Mezzo secolo di imprenditoria marnatese, un patrimonio di tutti, per tutto il territorio». Nella settimana tra il 14 e il 18 gennaio le parti si incontreranno. I canadesi hanno semplicemente parlato di un «cambio di strategia» che li avrebbe portati a non avere più interesse per il mercato italiano e europeo. «Prima di parlare di ammortizzatori sociali – conclude Pezone – Vogliamo tentare il tutto per tutto per la salvare l’azienda». E la speranza di veder arrivare un compratore potrebbe essere concreta.

marnate hammond licenziati – MALPENSA24