Politiche per il lavoro, da Sea 100mila euro ai Comuni del Cuv per il Bridge

MALPENSA – Una compensazione da 100mila euro ai Comuni del Cuv da parte di Sea per l’operazione Bridge: arriva dalla società di gestione degli aeroporti lombardi un contributo da investire in politiche occupazionali destinate ai lavoratori locali. A darne conferma è Enrico Puricelli, sindaco di Samarate e attuale presidente del consorzio che riunisce i nove Comuni dell’area di Malpensa, rispondendo ad un’interrogazione sull’impatto del Bridge presentata ieri 8 luglio nel corso del consiglio comunale da parte del consigliere dei 5Stelle Fortunato Costantino.

Più lavoro per il territorio

Accennato già dal presidente uscente Nadia Rosa, che nel riassumere i primi sei mesi di lavoro del Cuv durante quest’anno aveva parlato «di nuovi scenari lavorativi a Malpensa con un intervento diretto da fare in collaborazione con Sea», arriva quindi la conferma da parte di Puricelli, «benché manchi la firma ufficiale». Il contributo di circa 100mila euro da andrà ai Comuni dell’ambito distrettuale di Somma Lombardo, in cui rientrano tutti i Comuni del Cuv, tranne Samarate che ricade nell’area distrettuale di Gallarate: «Ma, facendo Samarate parte dell’area di Malpensa, sarà inclusa nella compensazione», spiega Puricelli.
Sea, dal 2015, sostiene il territorio attraverso il Social Challenge, premiando le associazioni della provincia finanziandone i progetti con 30mila euro per l’area di Malpensa e 30mila per quella di Linate. In occasione del Bridge, e andando incontro al Cuv che da anni chiedeva al gestore aeroportuale una maggiore sinergia per avvicinare la domanda di lavoro nello scalo con l’altissima offerta da parte degli inoccupati del territorio, Sea sposta dunque il suo progetto sociale direttamente all’ambito distrettuale di Somma. «Le modalità sono ancora da definire, probabilmente si creerà una rete aziendale per creare occasioni lavorative – conclude Puricelli -. Un buon risultato di cui, lo ammetto, va dato merito al lavoro dei sindaci che hanno lavorato in questi mesi, prima del mio arrivo».

Quale impatto su Samarate?

L’annuncio di Puricelli è arrivato nell’ambito di un’interrogazione consiliare da parte di Fortunato Costantino (5Stelle), che a meno di venti giorni dal trasferimento di Linate a Malpensa ha di chiesto al sindaco e presidente del Cuv quali azioni sono previste per contenere i disagi del Bridge che ricadono, ad esempio, nella frazione di Cascina Costa (a causa dell’inversione delle piste). Senza dimenticare, passato il 28 ottobre, la tutela del territorio e dei suoi residenti: «In particolare, quali pressioni si intendono attuare su Sea al fine di ottenere al più presto Via e Vas?», ha chiesto Costantino, auspicando delle compensazioni da parte di Sea. Il sindaco Puricelli ha elencato le varie azioni intraprese per la gestione del Bridge, e già insediandosi come presidente del Cuv aveva mostrato massima attenzione per traffico e parcheggi selvaggi, due altri problemi che potrebbero toccare il territorio di Samarate. Ma, data la massima attenzione che da sempre il gruppo dei 5Stelle dedica all’ambiente, sicuramente grillini samaratesi continueranno a vigilare.

LEGGI ANCHE:

sea cuv compensazioni lavoro – MALPENSA24