A piedi dal Panperduto alla spiaggia del Fogador: a Somma riapre il sentiero Conca

riapre Panperduto Somma gestore

SOMMA LOMBARDO – Riapre al pubblico la porzione del sentiero Conca, che unisce la splendida diga del Panperduto di Somma Lombardo alla spiaggia del Fogador nella vicina frazione di Maddalena. Lo rende noto la sezione sommese del Cai (Club alpino italiano), ringraziando il Parco Lombardo del Ticino «per averci restituito questo ulteriore angolo di bellezza». E come dire il contrario? Si tratta di un «passaggio molto suggestivo», che nel corso degli anni è diventato inaccessibile a causa della crescita di sterpaglie e rovi. Fino a ora.

somma sentiero panperduto fogador

L’itinerario

Il percorso, immerso nel verde del Parco del Ticino, parte dalle opere Villoresi (ovvero la presa dei canali e l’ex casello idraulico, riqualificato in chiave turistica in occasione di Expo 2015 dal Consorzio Est Ticino Villoresi), dove è possibile godere di un’antica conca di navigazione, oggi in disuso. Lungo l’itinerario viene costeggiato il bacino di presa dei canali – su una strada asfaltata – fino a raggiungere il ponte. Superata la struttura si incontra un’altra conca di navigazione in disuso, per poi prendere una via sterrata che costeggia l’acqua del canale. Chiunque intraprenda il sentiero si troverà immerso nella vegetazione del Parco, che include farnie, robinie e altre specie tipiche delle zone umide, come pioppi e salici. A segnare l’arrivo è il Fogador, spiaggia dai tratti bucolici e punto di ritrovo nella stagione calda. Attraversata la spiaggia è possibile riprendere il percorso nel bosco e raggiungere il parcheggio “dei pescatori“. Seguendo il sentiero E1, che passa lungo l’alzaia, è possibile ricongiungersi con il punto di partenza.

somma sentiero panperduto fogador

Riapre anche il Panperduto

La possibilità di tornare sul sentiero Conca segue la recente riapertura del Panperduto, preso in gestione per i prossimi quattro anni almeno dalla società Tuttosport con sede a Buguggiate. Gestirà l’ostello, il museo delle acque italo-svizzere e l’annesso giardino dei giochi d’acqua. Da subito è attivo l’asporto, per poi proseguire con l’arrivo della bella stagione e il ritorno della Lombardia in zona gialla con la riapertura vera e propria della locanda, delle camere da letto, della terrazza panoramica da cui godersi il tramonto sulla diga all’ora dell’aperitivo. E poi ancora il museo sulla sponda opposta del canale con le guide turistiche già riconfermate.

Riapre il Panperduto di Somma. I nuovi gestori: «Innamorati di questo luogo»

somma sentiero panperduto fogador – MALPENSA24