Stop alla spesa in base al numero del documento e riaperture: la fase 2 a Cerro

cerromaggiore fase2 sindaco berra

CERRO MAGGIORE – Nuove ordinanze del Comune di Cerro Maggiore in seguito alla partenza della cosiddetta “fase 2”. Con il consueto video pubblicato su Facebook (nella foto) il sindaco, Giuseppina Berra, ha annunciato che viene meno l’ordinanza comunale che disciplinava la spesa alimentare in base al numero pari o dispari della carta di identità. I cittadini possono uscire dal comune per questa e altre necessità, come pure per passeggiare.

Discarica ancora chiusa a Cantalupo

Una nuova ordinanza disciplina come segue alcuni servizi pubblici. Parchi: rimangono chiusi sia a Cerro che a Cantalupo, non essendo accessibili i giochi per i bambini e non essendo permessa alcuna attività ludica. Mercato: la sperimentazione di mercoledì scorso ha avuto esito positivo grazie alla diligenza dei cittadini e pertanto proseguirà. Cimitero: saranno aperti con orario ridotto, dalle ore 9.00 alle 12.00. Piattaforma ecologica: è aperta, con la formula delle carte di identità alternate in base al giorno pari o dispari, solo quella di Cerro «perché – spiega Berra – a Cantalupo non era possibile monitorare gli ingressi a causa degli spazi ridotti»; l’orario sarà lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Dal sindaco l’invito a recarsi in discarica solo per necessità e urgenze, dal momento che rimane attivo il servizio di ritiro dei rifiuti porta a porta, compresa la frazione verde introdotta dall’attuale Amministrazione.

Berra: «Contenta di allentare un po’ la morsa»

«Sono contenta – dice Giuseppina Berra – che abbiamo allentato un po’ la morsa. Questo però non vuol dire abbandonare le direttive dei precedenti DPCM: uscite solo per necessità, con la mascherina e mantenete le distanze di sicurezza. Sono sicura che i cittadini ce la stanno mettendo tutta e insieme ce la faremo». In un precedente video, il sindaco ha comunicato l’esito dei tamponi effettuati sugli ospiti delle due RSA nel comune: sono risultati positivi in 44.

Buoni spesa, domande entro il 15 maggio

I cerresi che si trovano in difficoltà economica possono fare richiesta al Comune dei buoni spesa di solidarietà alimentare. Avranno priorità i nuclei familiari che non hanno già beneficiato del contributo nel mese di aprile. I cittadini, verificate le condizioni di ammissibilità, potranno inoltrare la domanda entro le ore 12.00 di venerdì 15 maggio. I moduli per la domanda sono sul sito del Comune. La domanda dev’essere compilata in ogni sua parte, anche qualora la risposta fosse negativa o pari a zero; ad ogni voce non compilata sarà attribuito punteggio pari a zero.

cerromaggiore fase2 sindaco berra – MALPENSA24