Aggiungi un Corbo a tavola: a Besnate il sindaco ospite a cena dei cittadini

corbo besnate elezioni

BESNATE – Suona il campanello a ora di cena come un ospite qualsiasi, con tanto di fiori, pasticcini e bottiglia di vino per i padroni di casa. Un invito come tanti altri: dietro la porta c’è però il sindaco, e la cena non promette essere così convenzionale. Si tratta di una scena realmente accaduta, ieri 7 marzo, a Besnate: l’invitato a cena era proprio il sindaco Giovanni Corbo, che ha avviato la campagna elettorale per la sua ricandidatura entrando letteralmente nelle case dei suoi cittadini.

Cena speciale

E così, tra uno stuzzichino e un bicchiere di vino, Corbo chiacchiera con Paola e Matteo e i loro bimbi, la famiglia protagonista della prima, particolare serata, ma passati i convenevoli si toccano già le questioni che toccano direttamente i cittadini. A cena, si sa, si parla anche di politica, ma avere proprio il sindaco seduto accanto non capita esattamente tutte le sere. A venir fuori è il tema dei rifiuti: forse non il più indicato a tavola, ma la raccolta differenziata e il passaggio alla tariffa puntuale di Coinger è un aspetto che in diversi Comuni sta suscitando dubbi e perplessità, Besnate inclusa. Tanto che, già nella serata in cui Corbo ha riassunto i suoi primi anni da sindaco, la questione è venuta inevitabilmente fuori. Anche con Paola e Matteo il primo cittadino ha ribadito il principio di fondo della tariffa puntuale: «Chi produce maggiori rifiuti pagherà di più. Un principio giusto che siamo stati tra i primi a sostenere: si sta solo valutando l’aspetto legale, ma si tratta di semplici dettagli». A dispetto del pensiero generale di contrarietà rispetto al passaggio a Coinger per cui molti temono l’aumento dell’imposta, i due padroni di casa riconoscono però come la tariffa puntuale «possa essere una bella idea per riciclare meglio e di più, un incentivo per i cittadini». Il rischio, ammette Corbo, «è che molti continuino a differenziare male, magari andando a gettare i rifiuti in giro, ma su quello ci stiamo attrezzando. Abbiamo installato delle fototrappole con cui sono stati già beccati due furbetti dei rifiuti». Nello scambio di pareri tra cittadini e sindaco si è inserita anche la campagna elettorale in senso stretto con la presentazione di due nuovi candidati che sosterranno Corbo nella lista “Con voi per Besnate”: si tratta di Sara Zarini e Stefano Tonelli, anche loro direttamente nelle case dei besnatesi (direttamente e virtualmente, dato che la serata è stata trasmessa anche in diretta su Facebook) per conquistare la loro fiducia.

Pubblicato da Giovanni Corbo su Giovedì 7 marzo 2019

Faccia a faccia con i cittadini

Una serata che Corbo e candidati hanno definito «splendida, grazie alla simpatia e ospitalità di Paola e Matteo (senza sottovalutare la cena). È stata l’occasione per dialogare con le persone di Besnate in un’atmosfera colloquiale ascoltandone le riflessioni e le sensazioni sulla nostra Comunità’ senza i rigidi formalismi della macchina amministrativa e senza la spersonalizzazione dei social». Non più video o slogan da registrare dietro uno schermo: a Besnate, Corbo vuole riconquistare il ruolo di primo cittadino dialogando faccia a faccia con i suoi elettori. Davanti ad un piatto di pasta.

corbo besnate elezioni – MALPENSA24