Ecco Herbots e Grobelna: l’Uyba è già al completo

herbots grobelna uyba

Continua senza intoppi la preparazione della Unet E-Work Busto Arsizio che, dopo la presentazione, si avvicina all’inizio della stagione ufficiale (start il 28 ottobre da Bergamo) con un’importantissima base di partenza: la rosa già al completo. Sono sbarcate infatti in Italia anche le schiacciatrici belghe Herbots e Grobelna che, mercoledì pomeriggio, hanno già svolto il primo allenamento al Palayamamay, posando anche per le prime foto di rito con i passionali tifosi biancorossi (adf bastaroli).

La Nazionale di Orro

La palleggiatrice Alessia Orro, cui la società aveva concesso alcuni giorni di riposo in più (a seguito del ritiro svolto con l’Italia) ha invece deciso di rimanere a Busto Arsizio, aggregandosi da subito al gruppo di lavoro biancorosso. Una grande dimostrazione di attaccamento e di professionalità da parte della regista sarda che, smaltita la delusione per la mancata convocazione azzurra, ha già messo testa e cuore nella Uyba, “la sua nuova e vera nazionale” (come testualmente dichiarato da patron Giuseppe Pirola).

Il precampionato

Avere la squadra al completo così presto rappresenta una novità rispetto alle scorse stagioni. Coach Marco Mencarelli potrà quindi programmare con più tranquillità il suo lavoro, in vista anche dei primi appuntamenti ufficiali del precampionato: il 6-7 ottobre torneo a Chiavenna con l’omonimo Trofeo (con Busto, Conegliano, Monza e Novara), il 20-21 ottobre a Novara col “Memorial Ferrari” (con Busto, Bergamo, Novara e Monza). Ancora da definire invece la partecipazione al tradizionale “Trofeo Bellomo” di Castellanza: il club neroverde sta facendo i salti mortali per poter conciliare date e disponibilità (di impianto e squadre), ma ad oggi la situazione sembra ancora in alto mare: si vocifera di un format ridotto con un confronto fra Busto-Scandicci per domenica 30 settembre.

Il privilegio di Mencarelli

“Dobbiamo prendere piena consapevolezza che avere il roster al completo così presto è un privilegio. C’è un po’ di rammarico a livello personale per le ragazze che non hanno avuto la possibilità di partecipare ai Mondiali (non mi riferisco solo a Orro, ma anche alle due atlete belghe che non hanno centrato la qualificazione), ma per l’Uyba il gruppo al completo dovrà rappresentare un vantaggio. L’anno scorso siamo partiti forte inserendo la palleggiatrice a ridosso del campionato, quest’anno dovremo essere abili a fare lo stesso, magari provando a fare qualche colpo contro squadre più attrezzate, ma più work in progress rispetto a noi”.

herbots grobelna uyba MALPENSA24