«Noi scettici sulle proposte della giunta? Vero, ma forse non abbiamo tutti i torti»

opere samarate polemiche palestra

L’amministrazione, nelle persone di volta in volta chiamate in causa, non smette di ripetere che le opposizioni fanno polemica sterile, sono disfattiste, non sanno riconoscere quanto di buono fatto.
E’ vero, siamo un po’ scettici sulle proposte e iniziative della giunta Puricelli, ma forse non abbiamo tutti i tortiFacciamo un ripassino e vediamo come va.

A inizio gennaio l’assessore Alampi proclamava con enfasi l’avvio dei Puc, Progetti Utili alla Comunità, che prevedono per decreto governativo l’impiego dei percettori del reddito di cittadinanza in lavori socialmente utili. Era più di un anno che Samarate Città Viva e Progetto Democratico ne chiedevano l’attuazione. Tanti altri comuni erano già partiti da tempo. Ma, meglio tardi che mai; quindi aspettiamo….. fiduciosi.

Si arriva intanto al consiglio comunale del 25 gennaio scorso, pochissimi giorni fa. Tra gli argomenti in agenda: Reddito di Cittadinanza- aggiornamento datiMa il punto viene rimandato alla prossima convocazione: mancano i dati per poterne discutere! Non era una interrogazione estemporanea! Era contemplata nell’Ordine del Giorno, precisamente al settimo punto, così come da convocazione inviata ai consiglieri. La domanda sorge spontanea: come si fa a progettare i Puc se non si hanno nemmeno i dati che ne costituiscono la premessa? Lasciamo che siano i cittadini a tentare, se lo vogliono, di dare una risposta al quesito.

Un ripassino merita anche la questione del Centro Diurno Minori, esternalizzato e dato in assegnazione diretta alla Cooperativa “Il villaggio in città”. Scadenza del contratto: fine dicembre 2020.
Possibile, probabile data per la promulgazione del bando di aggiudicazione: febbraio/marzo 2021. Almeno così si dice. Intanto il Centro dopo le vacanze natalizie non ha riaperto i battenti. Abbiamo subito informato chi di dovere dell’amministrazione. Ma, è possibile che nessuno fosse al corrente della situazione? Dopo il nostro sollecito, venerdì 29 gennaio il centro è stato finalmente riaperto con un ritardo di ben 3 settimane.

Sarebbe bastato, per coprire l’intervallo di sospensione, prorogare di qualche mese il contratto alla cooperativa, o trovare altre soluzioni pur di non penalizzare i ragazzi che usufruiscono del servizio e creare disagi alle loro famiglie. La cessione del servizio era stata propagandata dall’amministrazione come una soluzione per affrontare con maggiore efficienza e garanzia di continuità la gestione della strutturaCome si vede bene, l’efficienza è stata dimostrata in pieno!! Allora, siamo davvero così, ingiustamente, scettici?

I gruppi di minoranza Samarate Città Viva e Progetto Democratico

A Samarate è scontro in consiglio sulla nuova palestra da 3,5 milioni di euro

samarate minoranza scettica – MALPENSA24