Manta Aircraft, l’auto volante ibrida è realtà e si progetta a Sesto Calende

sesto calende manta aircraft

MALPENSA – E’stata presentata questa mattina 5 giugno a Volandia Manta Aircraft, primo progetto italiano per lo sviluppo di velivoli ibridi con propulsori elettrici, a decollo e atterraggio verticale e corto. Come in un film di fantascienza, si tratta di fatto di un’auto volante che mira a rivoluzionare il modo di spostarsi. La start up – che punta a presentare il primo prototipo entro la fine del prossimo anno – ha trovato casa nella provincia con le ali e nello specifico a Sesto Calende. A tenere a battesimo l’iniziativa Giuseppe Orsi: l’amministratore delegato che risollevò AgustaWestland torna in pista con un progetto avveniristico che – assicura – rappresenta il futuro dell’aviazione. “E’ in arrivo una nuova generazione di mezzi volanti: con Mantra entriamo in un nuovo mercato ricco di valore e opportunità”.

L’auto volante

Manta Aircraft trova casa in provincia di Varese perché qui, ha sottolineato Orsi durante il suo intervento, grazie al progetto del convertiplano di Leonardo, si trovano le migliori professionalità al mondo per il volo verticale. A 111 anni di distanza dal primo volo del Ca1 Caproni questa, assicura Orsi, è “la nuova avventura aeronautica di un territorio fertile di competenze che ha le radici ben piantate a terra ma chiome sparse in tutto il mondo”. Il primo velivolo in fase di sviluppo si chiama ANN2. Questa mattina a Volandia era presente un mockup in scala 1:3. Si tratta di un biposto, un long range hybrid personal air vehicle, a propulsione ibrida (turbina a gas più otto motori elettrici, quattro nella fusoliera e quattro sotto le ali che ruotano di quasi 100 gradi in fase di decollo e atterraggio). Può raggiungere i 300 chilometri orari di velocità e con due ore di ricarica coprire una distanza di poco superiore ai 300 chilometri.

Il futuro del volo

L’ANN2 è un progetto dedicato al trasporto di persone e merci alternativo agli elicotteri e all’aviazione generale. Con una sensibile semplificazione dell’interfaccia uomo/macchina si punta a offrirlo a un numero molto più vasto di persone che oggi pilotano un mezzo volante. Sarà di fatto un’auto volante per raggiungere la propria casa al mare, per operazioni di emergenza e pericolo, per il pattugliamento del territorio, per il rapido trasporto di materiale sanitario. “E’ un settore che si sta sviluppando e che diventerà grande”, assicura Lucas Marchesini, Ceo di Manta Aircraft. “Le previsioni parlano di 15 miliardi di dollari e di 30mila mezzi prodotti entro il 2030. Le case automobilistiche stanno entrando in questo mercato. E’ un cambio di paradigma perché portano nel mondo dell’aviazione la logica della produzione su larga scala”.

Il sostegno del territorio

Se le auto volanti ibride saranno il futuro dell’aviazione, la provincia con le ali non ne vuole restare fuori. Per questo motivo erano tantissimi gli ospiti presenti a Volandia per la presentazione del progetto. Tra loro anche l’europarlamentare Isabella Tovaglieri, il consigliere regionale Marco Colombo e l’onorevole Daniele Marantelli che hanno garantito il loro sostegno. Nel video i loro contributi.

Sesto calende manta aircraft – MALPENSA24