Dal sociale allo sport, cercansi a Castano i componenti delle 7 Consulte comunali

castanoprimo consulte comune partecipazione

CASTANO PRIMO – AAA cercansi a Castano Primo componenti per le 7 Consulte comunali. Lo scorso marzo il Consiglio comunale ha deliberato l’istituzione delle Consulte ed è stato modificato il regolamento che le disciplina: tali organi saranno composti da un rappresentante per ogni Gruppo consiliare, da rappresentanti tecnici nella specifica materia di ciascuna Consulta (professionisti del settore o membri di associazioni) e almeno 7 cittadini.

Possono far parte delle Consulte tutti i cittadini maggiorenni, residenti nel comune e che abbiano «una comprovata integrità etica e morale e competenze specifiche nelle tematiche della Consulta di riferimento», ma anche coloro che, pur non essendo residenti a Castano Primo, abbiano rapporti con la realtà cittadina per motivi di studio o di lavoro; in ogni caso, la percentuale di componenti non residenti non potrà superare il 10% del totale. Eccezion fatta per i presidenti, nessuno potrà partecipare a più di una Consulta.

Il Comune invita tutti coloro che sono interessati a far parte delle Consulte a presentare domanda indirizzata al sindaco all’ufficio Protocollo entro le ore 12.00 del 30 settembre. Nella domanda, oltre ai dati anagrafici e all’indirizzo, occorre inserire una nota sommaria della propria carriera professionale.

Ecco i settori di competenza

Le Consulte comunali istituite sono le seguenti: barriere architettoniche e territorio; ecologia; sport e tempo libero; istruzione e cultura; sociale, interculturale e pari opportunità; giovani; Consulta generale (composta dai presidenti delle Consulte).

«Finalmente si parte – commenta oggi, venerdì 30 luglio, il sindaco, Giuseppe Pignatiello – Dopo un lungo periodo di difficoltà in cui ci era impedito incontrarci e fare comunità, ora si può ripartire. Le Consulte saranno una bella opportunità di confronto e di consiglio per l’Amministrazione. Nei prossimi giorni invieremo casa per casa un volantino, spero che saranno in tanti ad iscrivervi e a partecipare. Con collaborazione, lavoro e impegno continueremo a costruire una Castano migliore». Quella che, come ama ripetere il primo cittadino, «non è la periferia della città metropolitana ma il suo splendido giardino».

Nel “sogno di città” a Castano Primo panchine dipinte e nuovi impianti sportivi

castanoprimo consulte comune partecipazione – MALPENSA24