Il centrodestra di Lonate: «Con Migliorin il terzo addio, la maggioranza perde i pezzi»

lonate consiglio

LONATE POZZOLO – «La maggioranza perde i pezzi. Nadia, se ci sei, batti un colpo». La provocazione del capogruppo del Centrodestra per Lonate Mauro Andreoli è rivolta al sindaco Nadia Rosa, dopo le dimissioni di Nicolò Migliorin, che ha lasciato il consiglio comunale in dissenso con il gruppo di maggioranza Uniti e Liberi.

Il terzo addio

migranti lonate pozzolo mauro andreoli«Andreoli esprime fair play nei confronti di Migliorin, già capogruppo dell’allora maggioranza di centrodestra di “Per Lonate” ai tempi di Danilo Rivolta sindaco: «Seppur nella differenza d’opinioni politiche, siamo a ringraziarlo per quanto ha fatto per la nostra comunità locale con l’entusiasmo e la disponibilità che da sempre lo contraddistinguono». La «riflessione sullo stato di salute» della maggioranza di Uniti e Liberi è invece impietosa: «Nel giro di neanche un anno e mezzo siamo al terzo addio nel gruppo guidato da Nadia Rosa – sottolinea Mauro Andreoli – in principio fu Alessandro Iannello che dopo essersi candidato ed aver raccolto la fiducia di 124 persone, l’istante dopo l’avvenuta elezione, si ricordò di aver impegni tali che non gli permettevano di assolvere appieno i suoi doveri, non facendo neanche un giorno da consigliere comunale di maggioranza dopo essere stato consigliere d’opposizione per 8 anni. Venne poi Michele Carrassi, nominato Presidente della municipalizzata SAP nonostante la figlia sedesse in Consiglio Comunale tra le fila della maggioranza. Dopo circa 10 mesi, in cui non percepì il compenso per obbligo di legge e non per la paventata generosità propagandata dall’amministrazione comunale, anche Carrassi si dimise per motivi lavorativi, lasciando al successore Verderio (acquisito dalle fila dell’opposizione) di gestire un bilancio in profondo rosso».

«Chi sarà il prossimo?»

Insomma, Andreoli fa notare come «le dimissioni siano una prassi un po’ troppo frequente in questa maggioranza». Nel caso di Nicolò Migliorin, oltretutto, «per motivazioni esclusivamente politiche: l’accantonamento del progetto del centro sportivo ed in sottofondo il poco coraggio amministrativo di questa maggioranza». Una defezione che, per l’ex presidente del consiglio comunale, fa emergere, da un lato, «il forte dirigismo del gruppo di Giunta, che sulle decisioni più importanti procede in totale autonomia, senza coinvolgere il gruppo consiliare», dall’altro «al di là dei proclami e dei social, la mancanza di coraggio e trasparenza nell’amministrare, anche quando le risorse non mancano». Andreoli invita i consiglieri di maggioranza «a non farsi muti ratificatori dell’operato della Giunta», per non rendersi «corresponsabili (al buio) di decisioni prese da altri. Un meccanismo assai pericoloso». Ma il siluro finale è per la sindaca Nadia Rosa: «Intanto che in paese ci si chiede “chi sarà il prossimo?”, in tutto questo andirivieni il nostro Sindaco cosa dice? Nadia se ci sei batti un colpo!».

lonate dimissioni migliorin andreoli – MALPENSA24