Ventimiglia guida il Cuv: «Malpensa non è un mostro»

ventimiglia cuv malpensa

MALPENSA – «Malpensa non è un mostro». E i problemi «si possono ridimensionare». Getta acqua sul fuoco Claudio Ventimiglia, nuovo presidente del Cuv, a sei giorni dalla convocazione della Commissione rumore, la prima seduta dopo la minaccia dei sindaci dell’intorno aeroportuale di trascinare Enac ed Enav in tribunale per i disagi causati dagli aerei in decollo.

La salute prima di tutto

Il sindaco di Golasecca ringrazia il suo predecessore Filippo Gesualdi (Ferno) per il lavoro svolto nell’ultimo semestre e prende in mano le redini del Cuv con la convinzione di poter ristabilire un dialogo proficuo tra Malpensa e il territorio circostante: «Malpensa è una realtà e come tale va affrontata. Le problematiche inerenti al non rispetto delle rotte e il non rispetto delle regole vanno segnalate agli uffici preposti in modo energico e puntuale, come ha sempre fatto il Cuv. Ciò che preme a noi amministratori è la salute e la tranquillità delle comunità che vivono, insieme a noi, nell’intorno aeroportuale».

Sano realismo

Ventimiglia non si fa illusioni, perché i problemi sono tanti e il boom di traffico a Malpensa non aiuta certo a risolverli più in fretta. Ma promette il massimo impegno: «Credo che, con il rispetto di alcuni accorgimenti, i problemi, se non si possono risolvere, si possano invece ridimensionare. Anche gli enti aeroportuali ne gioverebbero per immagine. Perché il territorio è di tutti».

ventimiglia cuv malpensa – MALPENSA24